Lazio, sai come ripartire: dopo un derby perso Inzaghi non ha mai sbagliato

Pubblicato il 30/09 alle ore 09:01
01.10.2018 07:26 di Lalaziosiamonoi Redazione   Vedi letture
Fonte: Leonardo Giovannetti - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lazio, sai come ripartire: dopo un derby perso Inzaghi non ha mai sbagliato

Lazio poco brillante, cinica e affamata. Quello che Inzaghi avrebbe voluto, quello che invece ha ottenuto Di Francesco dai suoi. I biancocelesti sono scesi in campo con poco furore agonistico, anche se ci sono sempre i soliti predicatori in mezzo al deserto: Immobile e Leiva. Loro due, di allentare la morsa non ne vogliono sapere. Ma non basta, la Lazio non ha affrontato il derby come avrebbe dovuto. Bisognava dare continuità a una striscia positiva importante, di 4 vittorie. Ora, dopo la cocente sconfitta nella stracittadina, sarà fondamentale non perdere la bussola e ripartire. I biancocelesti devono essere consapevoli dei propri mezzi. Mezzi importanti, non c’è dubbio, che devono passare dalla potenza all’atto. In campo è indispensabile.

IL CALENDARIO - Giovedì 4 ottobre la Lazio affronterà l’Eintracht in Europa League: sarà importante vincere per essere primi nel girone a punteggio pieno. E per scrollarsi di dosso le scorie del derby, ovviamente. Per la Lazio potrebbe significare sciacquarsi il viso con un po’ di acqua fresca, in vista dell’impegno subito successivo: domenica 7 ottobre ci sarà da fronteggiare la Fiorentina all’Olimpico. Poi arriva la pausa, che terminerà il 21 ottobre quando la Lazio scenderà in campo in trasferta contro il Parma.

REAZIONE POST DERBY - Ma come ha reagito solitamente la squadra di Inzaghi dopo una stracittadina persa in campionato? Sempre bene, risposta rincuorante. Una curiosità è che, anche lo scorso anno, dopo il derby di andata perso con la Roma la Lazio affrontò la Fiorentina all’Olimpico: finì 1 a 1, con gol di de Vrij e rigore dei viola all’ultimo secondo. Nella partita successiva al derby di ritorno finito in pareggio, invece, i biancocelesti misero alle corde i viola con un pirotecnico 3 a 4 allo Stadio Artemio Franchi. Reazione positiva ci fu anche nella stagione 2016/17: dopo la sconfitta nel derby di andata per 2 a 0, il club capitolino sconfisse la Sampdoria per 2 a 1. Addirittura, nel campionato 2015/16 il mister piacentino prese la panchina biancoceleste proprio dopo il derby di ritorno perso da Pioli per 4 a 1. E sconfisse il Palermo con un netto 3 a 0. Insomma, la Lazio sa come reagire, lo ha già fatto. Tutti si auspicano una ripartenza vigorosa, senza freni. Gli uomini di Inzaghi devono far tesoro degli errori commessi per non ripeterli più. L’aquila è stata ferita, ma può tornare a volare.