Calciomercato Lazio, Muriqi tra voglia di partire e stallo: la situazione

Il giocatore kosovaro non sta trovando spazio e sogna il ritorno al Fenerbahce, ma per ora offerte concrete non ne sono arrivate
01.11.2021 07:30 di Marco Valerio Bava Twitter:    vedi letture
Fonte: MarcoValerio Bava-Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Calciomercato Lazio, Muriqi tra voglia di partire e stallo: la situazione

La notizia (solita) rimbalza di nuovo dalla Turchia, un tormentone che dura ormai da un anno, dalle prime avvisaglie di crisi di Muriqi alla Lazio. Il Fenerbahce lo rivuole indietro, assicurano i media di Istanbul e lui vuole tornare a vestire la maglia dei gialloblu del Bosforo. A dare linfa a questi rumors ci ha pensato la moglie del giocatore che, giorni fa, sui social, ha pubblicato una storia in cui alla notizia di un possibile ritorno di Muriqi al Fenerbahce, era associata una canzone dal titolo (tradotto) “i miei sogni”. La volontà della famiglia e del giocatore è piuttosto chiara, Muriqi tornerebbe più che volentieri al Fener e comunque prenderebbe in seria considerazione ogni alternativa alla Lazio che possa garantirgli anche un ingaggio leggermente più basso, ma comunque non lontano dai 2,2 milioni che percepisce a Roma. Sarri lo vede poco e niente, lui del resto non ha fatto granché per meritarsi spazio. La situazione, però, volontà del giocatore a parte, al momento è piuttosto bloccata. Nessuna offerta è arrivata sul tavolo della Lazio, nessuno a Formello ha bussato nemmeno per chiedere informazioni sul prezzo o sulle eventuali modalità di acquisto/cessione.

ALTERNATIVE - Possibile che alcuni club abbiano preso contatti con la “FutureBall”, agenzia che cura gli interessi del kosovaro, ma offerte per ora non se ne vedono. Per carità, siamo solo a inizio novembre, all’inizio del mercato invernale mancano due mesi, quindi è anche piuttosto normale che la situazione sia piuttosto calma. La Lazio, dal canto suo, è in posizione d’attesa. Tutti, a Formello, ormai si sono resi conto che l’investimento non ha prodotto risultati e c’è disponibilità a parlare di Muriqi, magari anche di un prestito, cosa che in estate non veniva presa in considerazione. Una condizione che però verebbe presa in considerazione per l'Italia, altrimenti la Lazio dovrebbe pagare le tasse previste dal Decreto Crescita. Del resto, pensare di andare avanti tutta la stagione con il solo Immobile a fare il centravanti è utopia, il rischio di spremere Ciro e farlo arrivare ad aprile sulle gambe è altissimo. Per questo, a gennaio, andrà trovata una soluzione. Sarri non vede Muriqi, così come non lo vedeva Inzaghi. Questa è, per ora, l’unica certezza. In due mesi difficile immaginare che possa cambiare lo scenario, ecco perché il mercato può diventare importante per dare un’alternativa a Muriqi e alla Lazio. 

©️ RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.