Lazio, Immobile no stop: 77 gol in A in biancoceleste, preso Chinaglia

Con il gol alla Fiorentina, Ciro Immobile è salito a quota 77 gol in Serie A, al quarto posto dove ha raggiunto Chinaglia.
28.10.2019 07:35 di Marco Valerio Bava Twitter:    Vedi letture
Fonte: MarcoValerio Bava-Lalaziosiamonoi.it
Lazio, Immobile no stop: 77 gol in A in biancoceleste, preso Chinaglia

Immobile non si ferma più. È il trascinatore della Lazio, l’uomo al quale aggrapparsi per riveder le stelle. Quelle della Champions che, in caso di passo falso a Firenze, sarebbero state decisamente più lontane. Ciro ha colpito all’88’, ha affondato la Viola e rilanciato la banda Inzaghi. Non era nemmeno al meglio, aveva problemi a un ginocchio, ha stretto i denti e messo la sua firma in calce sulla partita servendo anche l’assist a Correa per lo 0-1. È entrato in 15 dei 22 gol stagionali segnati fin qui dai biancocelesti, praticamente nel 70% delle reti realizzate c’è il suo zampino. Immobile è leader tecnico e carismatico di questa squadra, ha voluto concedere il rigore finale a Caicedo, rinunciando ad allungare nella classifica marcatori e mettendo un freno alla rincorsa ai record che pian piano sta bruciando. Ora sono 97 i gol con l’aquila sul petto, manca sempre meno a quota 100, una soglia ormai vicinissima e che verrà probabilmente raggiunta già nelle prossime settimane. Incredibile pensare che questo risultato sia arrivato in meno di quattro anni di Lazio. Al “Franchi” ha spaccato di nuovo la partita, un gol per agganciare il mito, il più leggendario tra gli attaccanti laziali, anche più di Piola per quello che ha lasciato nell’immaginario di generazioni di tifosi. Ciro ha preso Chinaglia, sono 77 centri in Serie A, come quelli di Long John, la certificazione di essere davvero nella storia.

SCALATA - Ora è quarto nella classifica dei cannonieri all-time della società. Il prossimo obiettivo è quello di staccare Chinaglia e andare a prendere Rocchi che è terzo con 82 reti messe a segno con la Lazio nella massima serie. Secondo, Signori, più lontano a quota 107. E in testa ovviamente Silvio Piola con 143. Distanti, vero, ma solo per ora, perché la fame di gol di Immobile non conosce ostacoli. Ciro is on fire, ha già messo a segno dieci gol in queste prime nove giornate di campionato, viaggia a medie spaventose, segna più di una rete a partita, andando avanti così potrebbe insidiare e magari battere il suo record, di 29 gol in Serie A in una sola stagione, stabilito due anni fa. Uno stimolo, anche per andare a prendere Beppe-gol e poi essere il solo all’inseguimento del mito Piola. Vive di sfide Immobile, la Lazio lo era, perché arrivata nel momento più difficile della sua carriera, lui l’ha raccolta e la sta stravincendo. Tanto da scalare posizioni anche tra i migliori bomber della storia del campionato italiano. Ora è a quota 109, al 68esimo posto, a una sola rete da Bruno Giordano. Ma la classifica è corta, bastano poche reti per fare grandi balzi e riscrivere la storia. Che sembra essere davvero lo sport preferito di Immobile.

LAZIO, CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

LAZIO, IMMOBILE: "ORGOGLIOSO DI AVER RAGGIUNTO CHINAGLIA"

LAZIO, IMMOBILE REGALA TRE PUNTI A FIRENZE

Pubblicato ieri alle 23.59