Lazio a caccia di esterni: piace Lazzari come vice Marusic, Masina per la fascia sinistra

28.05.2018 09:15 di Federico Marchetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Lazio a caccia di esterni: piace Lazzari come vice Marusic, Masina per la fascia sinistra

In questa finestra di mercato estiva la Lazio ha intenzione di lavorare su tutti i reparti, per aumentare la qualità generale della rosa e regalare più alternative ad Inzaghi. Uno dei fronti caldi è quello riguardante le corsie laterali, nell'ottica del 3-5-2 disegnato dal mister biancoceleste. Sulla fascia destra, infatti, Dusan Basta (scadenza 2019) non sembra costituire più una valida alternativa a Marusic, con il serbo che potrebbe salutare la Lazio o essere spostato definitivamente di ruolo nella difesa a tre, mentre dall'altra parte Senad Lulic potrebbe entrare definitivamente a far parte del blocco dei centrocampisti centrali. Come riporta l'odierna rassegna stampa a cura di Radiosei, il principale indiziato per sostituire Basta è Manuel Lazzari, reduce da una stagione positiva con la maglia della Spal. La Lazio ha effettuato un sondaggio per il classe '93, il presidente spallino Mattioli è disposto a valutarne la cessione sulla base di 4-5 milioni di euro ma avrebbe poi il problema di sostituirlo: ecco perché avanza l'ipotesi della contropartita tecnica, con il club biancoceleste che potrebbe considerare l'idea di mettere sul piatto uno tra Basta, Patric e Caceres. In alternativa a Lazzari spuntano i nomi di Lorenzo De Silvestri, di proprietà del Torino e legato alla Lazio per fede e per gli anni trascorsi in biancoceleste, e Stefan Lainer, esterno destro del Salisburgo valutato sui 4 milioni di euro che contro i biancocelesti ha segnato il gol del definitivo 4-1 nella notte dell'eliminazione dall'Europa League.

FASCIA SINISTRA - Potrebbero arrivare delle novità anche dalla parte opposta del campo. Continua infatti a rimbalzare in orbita Lazio il nome di Adam Masina, terzino sinistro di proprietà del Bologna che può giocare anche a tutta fascia. Il calciatore marocchino naturalizzato italiano ha un contratto che scade nel 2019 ed ha già rifiutato più volte il rinnovo con il club rossoblù, è sul piede di partenza. Ieri il club manager del Bologna Marco Di Vaio ha provato a smorzare le voci riguardanti l'addio di Masina, ma l'impressione è che il giocatore saluterà il capoluogo emiliano.