RIVIVI LA DIRETTA - Lazio, Hoedt: "Sono migliorato, tocca a me cancellare i dubbi"

16.10.2020 07:28 di Carlo Roscito Twitter:    Vedi letture
Fonte: Carlo Roscito - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
RIVIVI LA DIRETTA - Lazio, Hoedt: "Sono migliorato, tocca a me cancellare i dubbi"

FORMELLO - L'esperienza bis. Ha voluto la Lazio e ci è tornato: tra poco Wesley Hoedt parlerà in sala stampa per la conferenza di presentazione. Segui la diretta scritta delle sue parole su Lalaziosiamonoi.it.

Prende parola il ds Tare:

"Presentiamo Hoedt, non è un nome nuovo per noi e la nostra gente, i nostri tifosi. Come nasce questa scelta? Condivisa con l'allenatore, cercavamo un difensore centrale che conoscesse la lingua italiana, la mentalità e il nostro modo di giocare. Tra le varie opzioni avute, abbiamo deciso di fare questa scelta dopo aver parlato anche con lui. Siamo contenti di presentarlo oggi, so che ci sono stati punti interrogativi sul suo arrivo. Sono convinto che sarà un grande acquisto e un giocatore che porterà entusiasmo".

Domande a Hoedt:

Come è nata la trattativa per il tuo ritorno?

"Qualche settimana fa ho parlato col mister, mi ha chiamato. Abbiamo parlato di alcune cose, da lì è nata l'idea di tornare".

Come hai convinto Inzaghi? Quanto è stato importante?

"È stato importantissimo nella scelta, mi ha chiesto di tornare. È andata così"

Cosa hai promesso alla Lazio?

"So che ci sono dei dubbi, però io darò tutto per questa maglia, per i tifosi e per la società".

Cosa porti di nuovo?

"Ho giocato tante partite in più, sono stato in tre Paesi diversi, ho imparato delle cose ovunque. Porterò qualcosina in più". 

Pensi di essere migliorato e in cosa?

"Certo, sono maturato, sono passati 3 anni dal mio addio. Ho fatto delle esperienze all'estero, sono cresciuto, sono sicuramente maturato come persona e calciatore. Adesso tocca a me". 

Cosa è successo dopo il primo anno in Inghilterra?

Io ho imparato che devi vedere te stesso, solo io posso decidere il mio futuro. Qualcosa ho sbagliato. Guardo avanti, ho imparato tanto, come persona e giocatore. Ora posso solo farmi vedere.

Rimpianto di lasciare la Lazio?

Ne ho già parlato, in quell'anno il mister e il ds mi dissero che era meglio rimanere. Ho sbagliato io, sono il primo a dirlo. Ogni tanto nella vita si sbaglia, sono felice di avere la chance di cambiare tutto.

Pronto subito?

Sì, certo. Mi sono allenato nel lockdown, devo rirtrovare un po' il ritmo, è questione di giorni o settimane.

Dove giochi meglio nella difesa a tre?

In tutte e due le posizione, col mister abbiamo parlato. Mi metto a dispsozione, poi vedremo che succede.

Hai parlato con De Vrij?

Sì, è un mio amico, un grande giocatore. Ne abbiamo parlato del ritorno in A, nulla di più. 

Pubblicato il 15/10 ore 14:00