Juventus, Sarri: "Porte chiuse? Se vale per noi, dovrebbe valere per tutti"

L'allenatore bianconero ha risposto così a chi gli chiedeva cosa ne pensasse della misura presa dai vertici del calcio italiano.
26.02.2020 07:05 di Marco Valerio Bava Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Juventus, Sarri: "Porte chiuse? Se vale per noi, dovrebbe valere per tutti"

L'Italia fa i conti con il coronavirus, con l'emergenza sanitaria derivata dall'esplosione dei focolai virali in Lombardia e Veneto. Dopo le quattro partite rinviate nello scorso turno, il governo ha aperto a giocare a porte chiuse, dalla prossima giornata le gare nelle aree a rischio. Nessun problema per quanto riguarda Lazio-Bologna quindi, i cancelli dell'Olimpico saranno regolarmente aperti e si va verso una presenza di 40 mila spettatori. Discorso diverso, invece, per Juventus-Inter. Il big match tra bianconeri e nerazzurri andrà in scena all'Allianz Stadium di Torino senza pubblico. Una soluzione che non piace a Maurizio Sarri. L'allenatore della Juventus dice la sua nella conferenza stampa pre Lione: "Non mi piace. Penso che se vale per noi, dovrebbe valere per tutti". Poi ha risposto alla domanda dei giornalisti francesi riguardo alla vicenda coronavirus: "Voi parlate di problema italiano, ma è un problema europeo. In Italia abbiamo fatto 3500 tamponi, in Francia ne avete fatti 300 e avete molti positivi in meno. Se ne aveste fatti quanto noi, avreste numeri molto simili ai nostri". Schietto. 

Cillia qui e torna alla Home

Formello - Lazio, non si allenano tre big

Pubblicato il 25/2/20 alle ore 21:05