Tutti per Mirko... Intitolato a Fersini il Campo Centrale di Formello

27.10.2012 08:31 di Gianmarco Filizzola Twitter:   articolo letto 3811 volte
Fonte: Gianmarco Filizzola/Manuel Pasquini - Lalaziosiamonoi.it
Tutti per Mirko... Intitolato a Fersini il Campo Centrale di Formello

Campo “Mirko Fersini”. Sarà questo il nome che da oggi in poi avrà il campo centrale del Centro Sportivo di Formello, un grande gesto compiuto dalla società biancoceleste, di certo non ridarà Mirko a mamma Katia e papà Roberto ma è comunque un modo per scolpire il nome del ragazzo nella memoria di tutti, di ricordarlo per sempre. “Siamo molto felici. Lotito fece questa promessa nel giorno del funerale di mio figlio, davanti all’altare. Ci disse “faremo qualcosa per ricordarlo sempre. Mirko conosceva bene questo campo, ci ha giocato diverse volte, anche contro la prima squadra”. Queste le parole di Katia che si leggono dalle colonne del Corriere dello Sport. Ci sarà anche lei oggi al campo, così come il papà e le sorelle di Mirko, un ragazzo al quale Dio aveva donato tutto il talento del mondo, ma che purtroppo ha lasciato tutti prematuramente in un tragico incidente ad Aprile. Lotito e Tare lo avevano promesso alla famiglia Fersini, si sarebbe fatto qualcosa per onorare il ragazzo degli Allievi Nazionali e la promessa è stata mantenuta.  A presenziare questa cerimonia ci saranno proprio tutti, dai dirigenti agli allenatori, passando per molti calciatori delle giovanili. “La Lazio ha avuto un pensiero bellissimo, ci riempie d’orgoglio. Il nostro umore è difficile da spiegare, è come ricevere una cosa bellissima, ma in una situazione di tristezza. Ci tengo a sottolineare una cosa, le iniziative che sono state promosse sono state spontanee, nessuno di noi ha mai chiesto niente, questo ci inorgoglisce ancora di più. Io sono abruzzese, il mio paese si chiama Sante Marie, è in provincia dell’Aquila. In estate ci andavo sempre con Mirko, lì l’hanno visto crescere. Il Sindaco ha voluto intitolargli la palestra del centro sportivo. Anche il Sindaco di Fiumicino, insieme a Lotito, ci disse che avrebbe fatto qualcosa. E così sarà”. È felice Katia, felice che il suo bambino sarà ricordato nella storia della sua amata Lazio, felice che quel campo nel quale Mirko ha corso e calciato molte volte, continuerà ad esser suo e lo sarà per sempre. La cerimonia è fissata per le ore 14, un’ora prima della gara Lazio-Crotone, anche se la signora Katia non sa se vedrà il match, proprio come ha raccontato lei stessa: “Non so se rimarrò per la partita, mio marito è più forte. Resisto a tutto però mi tocca molto vedere i compagni di squadra di Mirko, quando li vedo cerco mio figlio con gli occhi e non lo trovo...”. E ad assistere alla cerimonia ci sarà anche Simone Inzaghi. Lui è il tecnico che gli ha insegnato come stare in campo, era molto legato a Mirko, non si è staccato un attimo dal suo letto in ospedale: “Sarà una manifestazione toccante, io mi reco spesso a Fiumicino, vado a trovare Mirko al cimitero. E’ sempre con noi. Il presidente ha mantenuto la promessa, l’iniziativa pensata da Lotito e Tare è bellissima. Mirko, pur così piccolo, ha dato tanto alla Lazio”. E con l’ex bomber dello scudetto, ci saranno anche tutti i componenti dell’attuale primavera, molti di loro compagni del piccolo Fersini, come conferma Alberto Bollini: “Ho convocato tutta la rosa. Mirko ha lasciato una testimonianza fantastica con il suo modo di giocare e vivere. Dimostreremo di essere famiglia Lazio nella famiglia di Mirko”. E allora l’invito non può che essere esteso a tutto il popolo biancoceleste, per riempire quella tribuna e gridare forte il nome di Mirko, Lui ne sarà sicuramente felice.

GARA - Finalmente la Lazio di Alberto Bollini torna a giocare in casa, lo farà contro il Crotone, squadra che naviga nelle zone basse del gruppo C.  E' una gara importante per i ragazzi di Bollini, che devono tenere il ritmo del Napoli primo con un punto in più rispetto ai biancocelesti. Tutti a disposizione per il tecnico di Poggio Rusco, tutti meno che Rozzi ancora out dopo l'operazione al naso. Come riporta il Corriere dello Sport, tra i pali dovrebbe essere confermato Tiziano Scarfagna fresco di panchina con la prima squadra ad Atene, difesa a quattro con Filippini e Ilari come esterni, Vilkaitis e Filippini come centrali. Al centrocampo tanta corsa con Cataldi, Lombardi e Falasca, mentre in attacco tridente con Crecco, Tira e Vivacqua. A Formello nel nome di Mirko Fersini ci si aspetta un'altra vittoria convincente come di Lanciano, visto che un eventuale passo falso del Napoli con il Vicenza, regalerebbe alla Lazio un importante primato.