Atalanta - Lazio, Immobile: "Squadra ferita. La corsa Champions è uno stimolo, non un peso"

Pubblicato il 17/12 23.20
18.12.2018 07:15 di Andrea Marchettini  articolo letto 12874 volte
Fonte: Andrea Marchettini - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico Gaetano
Atalanta - Lazio, Immobile: "Squadra ferita. La corsa Champions è uno stimolo, non un peso"

Non è certo un periodo fortunato per la Lazio. A Bergamo contro l’Atalanta arriva una sconfitta che non rende giustizia a quanto visto in campo. il gol di Zapata ad inizio gara punisce i biancocelesti più del dovuto. Tanto impegno, tanta corsa ma poca fluidità e concretezza per gli uomini di Inzaghi. Al termine del match Ciro Immobile è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel: “Purtroppo bisogna prenderci quello che abbiamo raccolto, cioè zero. Bisogna rialzare la testa e ognuno di noi deve tirar fuori qualcosa in più. Credo che la Lazio vada via da Bergamo con il rammarico di aver potuto fare di più, ma evidentemente quello che stiamo facendo non basta. Subire gol all’inizio e giocare tutta la partita col risultato in svantaggio è stata dura e non ci ha aiutati, ma ora dobbiamo cambiare il trend e riprenderci. Il mister ha cercato di recuperare mettendo dentro più attaccanti possibili, è salito anche Acerbi. Purtroppo un periodo difficile ma non dobbiamo buttarci giù”.

SORTEGGIO EUROPA LEAGUE: “Sarà una sfida bella e affascinante contro il Siviglia. Ci è capitata una squadra forte che ha vinto tre edizioni dell’Europa League. Noi non dobbiamo essere da meno e farci trovare pronti. Fino ad allora testa al campionato”.

Il centravanti della Lazio si è fermato anche ai microfoni dei cronisti in zona mista: “Ci gira male, come ha detto il mister meritavamo di più. Lo spirito è venuto fuori, ma purtroppo il gol di Acerbi non è servito. Dobbiamo rialzare la testa e invertire questo trend negativo dell’ultimo mese. La squadra è ferita e si è visto con il gol preso dopo 30 secondi. Rincorrere è dura, noi più grandi dobbiamo tirare fuori qualcosa in più. Anche con la Sampdoria avevamo fatto una buona gara, ma in questi periodi inseguire non è facile. La corsa alla Champions non pesa: è l’obiettivo di squadra e società, dovrebbe darci uno stimolo ulteriore. Stiamo rallentando senza approfittare di alcuni risultati negativi delle altre, potevamo essere in una posizione tranquilla.

SULLA VAR: "Abbiamo atteso la decisione con tranquillità. Questo strumento non sbaglia e abbiamo dovuto accettare il fuorigioco. È un peccato perché l’avevamo ripresa. I cambi? Il mister ha provato a portare più giocatori offensivi alzando anche Acerbi. Non conta tanto la tattica, è lo spirito che deve venir fuori”.

CLICCA QUI PER VEDERE L'INTERVENTO DI IMMOBILE IN ZONA MISTA OPPURE SCORRI A FINE ARTICOLO