Calciomercato Lazio, Tare vigile su Rodriguez: ecco i dettagli

La Lazio ha avuto contatti con un intermediario per capire la fattibilità dell'affare. Il Monterrey vuole il pagamento della clausola rescissoria
18.09.2020 10:30 di Marco Valerio Bava Twitter:    Vedi letture
Fonte: MarcoValerio Bava-Lalaziosiamonoi.it
Calciomercato Lazio, Tare vigile su Rodriguez: ecco i dettagli

La Lazio è vigile su Carlos Rodriguez. Il club biancoceleste ha affidato a un intermediario il compito di allacciare i contatti con l’entourage e con il Monterrey per capire la disponibilità a trattare. Questo accadeva un paio di settimane fa, ora la situazione è in evoluzione. Il club messicano ha fatto sapere che per Rodriguez servono 12 milioni di euro, nel contratto del giocatore è presente una clausola di rescissione e sotto quella cifra non si scenderà. Lotito e Tare per ora non hanno ancora messo sul piatto l’offerta vera e propria, 12 milioni vengono considerati tanti, ma il giocatore piace molto, viene considerato un jolly di centrocampo, in grado di ricoprire più ruoli: mezzala, regista, trequartista. Rodriguez aspetta, ha fatto sapere ai suoi dirigenti di voler proseguire la sua carriera in Europa, di compiere il salto. La Lazio rappresenterebbe un’occasione importante, la Champions sarebbe vetrina perfetta per il ragazzo di San Nicolàs de la Garza. Lotito e Tare studiano la strategia, il budget a disposizione, bisogna far quadrare i conti, sono già stati immessi sul mercato 30 milioni, ne sono entrati circa 8-9 dalle cessioni di Badelj e Berisha, il passivo dice -21 finora. Per questo si lavora intensamente anche sulle uscite: Jony andrà all’Osasuna in prestito con diritto, garantirà - per ora - solo il risparmio di un ingaggio da oltre due milioni lordi. Bisogna piazzare Durmisi, Palombi, Di Gennaro, Wallace e Bastos. 

PASSAPORTO - Proprio questi ultimi diventano decisivi nella vicenda Rodriguez:  Carlos è extracomunitario, la Lazio può acquistare in questa sessione due giocatori non europei ma a determinate condizioni che spieghiamo. I biancocelesti, a inizio mercato, avevano in rosa più di due extracomunitari. Quattro per la precisione (Strakosha, Marusic, Bastos e Wallace). La regola spiega come i club con più di due extracomunitari in organico, possano tesserare sì altri due giocatori non UE, a patto però che uno di questi abbia presenziato, in campo o in panchina, ad almeno cinque partite nella sua nazionale di categoria o quantomeno a due sfide della sua nazionale di categoria negli ultimi 12 mesi e la Lazio ha già occupato questo slot con Muriqi. L’altro posto per un extracomunitario, dicono i regolamenti FIGC, si libera solo di fronte alla cessione all’estero di uno dei calciatori non UE presenti in rosa. Per questo, in caso di assalto a Rodriguez, la Lazio deve prima vendere fuori dall’Italia uno tra Bastos e Wallace. La certezza, intanto, è che Carlos Rodriguez piace ed è nel mirino della Lazio che, però, sonda anche altri profili in Europa (vedi Callejon e Vazquez), perché la questione extracomunitario può diventare un intoppo ed è giusto cautelarsi. Inzaghi ha chiesto qualità in mezzo e Lotito vuole accontentarlo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

CALCIOMERCATO LAZIO, IDEA CALLEJON

TORNA ALLA HOME PAGE