Calciomercato Lazio, via d'uscita: tanti i nomi in lista di sbarco

Tanti i nomi pronti a lasciare Formello nel mercato invernale: da Lukaku a Berisha, vediamo quali sono i calciatori reparto per reparto.
02.01.2020 07:20 di Marco Valerio Bava Twitter:    Vedi letture
Fonte: MarcoValerio Bava-Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Calciomercato Lazio, via d'uscita: tanti i nomi in lista di sbarco

Gennaio è alle porte e con lui il mercato detto di riparazione. La finestra invernale servirà alle squadre bisognose di trovare i tasselli da inserire nelle rispettive rose e cercare di risalire la china. Ma anche a chi sta andando bene di correggere alcune piccole lacune presenti negli organici per puntare poi a far ancora meglio. La Lazio è in una posizione d’attesa, la squadra ha trovato un equilibrio preciso, eppure delicato. Il timore della società è quello di rompere l’armonia che esiste ora nello spogliatoio andando a inserire elementi che potrebbero togliere spazio ad altri. Ci si confronterà: Inzaghi, Tare e Lotito si parleranno e decideranno il da farsi. Quel che è certo, però, che quello biancoceleste sarà un mercato intenso in uscita. Tanti gli elementi da piazzare, diversi i giocatori che sono ai margini del progetto tecnico e vogliono andare altrove per cominciare un nuovo capitolo della loro carriera.

PORTIERI - Ivan Vargic è uno di questi. Il portiere croato, reduce dall’esperienza all’Anorthosis dello scorso anno, s’allena a parte a Formello. È in scadenza a giugno 2020, tra sei mesi sarà libero di scegliere la destinazione che più lo aggrada. Per questo è complicato immaginare una sua partenza già in questa finestra di mercato. La Lazio ci proverà, magari per raccogliere un piccolo indennizzo, ma sarà complicato. 

DIFENSORI - Durmisi è andato, l’accordo con il Nizza è ufficiale, il danese ripartirà dalla Ligue 1 sperando di convincere il club rossonero a puntare definitivamente su di lui in estate ed esercitare quindi il diritto di riscatto fissato intorno ai 6 milioni. Sulla lista di sbarco sono presenti anche i nomi di Jorge Silva e Tiago Casasola. Il primo fa parte della rosa biancoceleste, ha partecipato anche alla trasferta di Riyad, ma è in scadenza nel 2020 e non ha rinnovato. Potrebbe andare a giocare, decidere di fare il salto e cominciare a tutti gli effetti la sua carriera tra i professionisti. Qualche interessamento c’è stato, dal Portogallo e dalla Francia, ma anche dalla Serie B italiana. L’ex Salernitana invece non ha mai convinto allenatore e società a puntare su di lui, s’era parlato di qualche abboccamento con il Chievo, pare che sull’argentino si sia mosso anche il Frosinone di Nesta, ma soprattutto l'Empoli di Muzzi. La Lazio vorrebbe cederlo in via definitiva. Difficile. Molto più facile che si tratti sulla base di un prestito con diritto di riscatto. La sua valutazione s’aggira intorno ai 2 milioni di euro. In uscita c’è anche Jordan Lukaku. Il belga è di nuovo ai box, ne avrà ancora per un po’, difficile stabilire una data di rientro a causa del nuovo infortunio al ginocchio. Per Lukaku s’era fatto avanti il Royal Antwerp, un sondaggio che per ora è rimasto tale. La Lazio non ha più intenzione di aspettare l’esterno, ma le condizioni fisiche frenano ogni discorso. E una cessione oggi appare complicata. 

CENTROCAMPISTI - In uscita c’è Valon Berisha che a inizio novembre aveva chiesto alla società di aiutarlo a trovare una nuova sistemazione. Il kosovaro non è riuscito a rilanciarsi dopo una stagione, quella scorsa, condizionata dagli infortuni. Inzaghi lo considera l’ultima alternativa in mezzo al campo, un flop per un giocatore arrivato un anno e mezzo fa per 7,5 milioni e circondato da grandi aspettative. Su Berisha si sono mosse Brescia, Spal, Verona e Sampdoria. Ma anche un paio di club inglesi. Il Salisburgo lo riporterebbe volentieri a casa, ma solo in prestito. La Lazio dal canto suo ha aperto a questa soluzione, ma vuole inserire - come accaduto per Durmisi - un diritto di riscatto vicino ai sei milioni. Si vedrà, anche perché Tare in questi ultimi giorni pare aver raffreddato un po' l'ipotesi addio. In uscita sicuramente invece ci sono Djavan Anderson e Minala che in questa prima parte di stagione hanno giocato spesso con la Primavera. L’olandese piace a molti club di B e anche ad alcune società di Eredivise. È gestito dalla Gestifute di Mendes, starà alla squadra del super agente portoghese trovare una soluzione. Anche in prestito. Minala ha da poco cambiato procuratore, spera di trovare una nuova sistemazione in Serie B, campionato in cui ha dimostrato di saper stare: occhio ad Ascoli, Pescara e Venezia. Va monitorata anche la situazione di Andre Anderson: il ragazzo, classe ’99, per ora non ha trovato spazio, ha giocato solo i dieci minuti finali nella sfida stravinta contro l’Udinese. Il brasiliano può tornare alla Salernitana, perché Ventura ha un debole per questo talento e lo ha chiesto espressamente a Lotito. 

ATTACCANTI - Qui poco da segnalare. L’unica situazione da tenere d’occhio è quella relativa ad Adekanye che ancora non è entrato appieno nelle rotazioni offensive di Inzaghi. S’era parlato di uno scambio con Lombardi: Bobby a Salerno e Cristiano a Roma. Ma in questo momento Ventura non vuole in alcun modo rinunciare all’esterno viterbese. Molto più probabile che invece Adekanye possa andare a Salerno e Jallow completare il percorso inverso e andare a completare l'attacco d'Inzaghi. Lotito spinge, Tare è restio e preferirebbe rimanere così. Si vedrà. 

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME PAGE

CALCIOMERCATO LAZIO, IL PARMA SU PAROLO

LAZIO, IMMOBILE IL GIOCATORE PIÙ DECISIVO DEL CAMPIONATO

Pubblicato il 01-01 alle 13,00