Coronavirus / Serie A, ipotesi stop e non solo: tutte le possibilità

La FIGC e il governo potrebbero sospendere il campionato fino al 3 aprile, ma c'è anche l'ipotesi che il calcio si fermi in tutta Europa...
09.03.2020 09:30 di Antoniomaria Pietoso Twitter:    Vedi letture
Fonte: Antoniomaria Pietoso - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Coronavirus / Serie A, ipotesi stop e non solo: tutte le possibilità

Il coronavirus, o COVID-19, spaventa l'Europa. L'epidemia partita dalla Cina ha colpito pesantemente il nostro continente, ma soprattutto l'Italia. Tutti i governi hanno diramato circolari e decreti per provare a contenere un virus per cui, al momento, non esistono vaccini o cure specifiche. La scienza è al lavoro, ma è importante rallentare le possibilità di contagio. In quest'ottica, l'Italia ha applicato le restinsioni più forte dichiarando zone rosse l'intera Lombardia  e 15 province e invitando il più possibile la popolazione di tutto il Paese a rimanere a casa. E il calcio? I giocatori sembravano esclusi da questa situazioni e chiamati a giocare a porte chiuse per provare a rallegrare le persone invitando tutti gli atleti a rispettare alcune regole. Nelle ultime ore, però., qualcosa è cambiato e la sensazione è che si vada verso lo stop del campionato. FIGC, Lega di Serie A, Aic e il ministro Spadafora non si sono risparmiati frecciatine e attacchi più o meno diretti rimbalzandosi la responsabilità di una decisione ancora non arrivata. Probabile che Sassuolo - Brescia possa essere l'ultima gara di marzo e che il campionato si fermi fino al 3 aprile quando scadrà il Dpcm. Ma se il campionato si ferma, cosa succede a Champions ed Europa League?

EUROPA - Come sottolinea l'edizione odierna de La Repubblica, i vertici del calcio italiano sono in pressing sul numero uno della UEFA Ceferin per chiedere un aiuto. In che modo? Spostando l'Europeo che dovrebbe partire il 12 giugno di Roma. Sono tre le ipotesi al momento di slittamento: di 15 giorni, in autunno e all'estate del 2021. Il problema coronavirus non è solo italiano, ma si sta espandendo in tutta Europa. Spostare l'Europeo permetterebbe di sospendere tutto il calcio nazionale e internazionale per un mese e riprendere con più calma, terminando la stagione a giugno. Una soluzione che permetterebbe a tutti i campionati di chiudersi e di ripartire a settembre con dei verdetti reali. Un'ipotesi che non può essere sottovalutata visto che la Bundeliga trema e in Olanda c'è un dipendente dell'Ajax in isolamento.

IPOTESI SERIE A DA 22 - Qualora invece si fermasse solo la Serie A, la classifica potrebbe essere congelata senza assegnazione dello Scudetto e retrocessioni. I playoff di Serie B sarebbero annullati e verrebbero promosse solo Benevento e Crotone, con una nuova Serie A da 22 squadre. Uno sforzo extra per la prossima stagione per un calendario extralarge più volte criticato (c'è chi sogna il ritorno a una massima serie da 18 o addirittura 16 squadre), ma inevitabile vista la situazione. I prossimi giorni saranno decisivi sperando che il virus rallenti e che l'emergenza possa rientrare nelle prossime settimane. 

SERIE A, SPADAFORA: "SE IL CALCIO NON SI FERMA, LO FAREMO NOI"

IL CORONAVIRUS SPAVENTA, MA NON PUò VINCERE

TORNA ALLA HOMEPAGE