Lazio, gli ex consigliano serie tv: da "Narcos" a "Prison Break"

17.03.2020 08:00 di Carlo Roscito Twitter:    Vedi letture
Fonte: Carlo Roscito - Lalaziosiamonoi.it
Lazio, gli ex consigliano serie tv: da "Narcos" a "Prison Break"

Non prendiamoci sul serio: prendiamoci sulle serie. Di tempo, ne abbiamo. Se non è tanto, comunque più di prima. Quel “prima” a cui si spera di tornare il prima possibile. Nel “mentre”, quarantenati a casa, abbiamo trasformato il telecomando nel nostro migliore amico. La stagione sportiva si è interrotta, voi potete riprendere quella della serie tv stoppata all’improvviso o iniziare una mai vista, eppure sempre stata nei vostri programmi: “Non spoilerate niente, che poi la vedo appena ho un attimo...”.  L’attimo (forzato) è arrivato. Il consiglio su cosa guardare, nel momento di astinenza da calcio, lo danno coloro che vi hanno dato la dipendenza. Eccoli, i suggerimenti di molti ex giocatori della Lazio: da “Suits” di Stefano Fiore a “Narcos” di Francesco Colonnese e Simone Del Nero. Passando per “Power” di Dario Marcolin e soprattutto per “Il paradiso delle signore” scelto da Roberto Rambaudi, seguito in compagnia della moglie in assenza di partite registrate. Forse è questo il vero coraggio: ammettere le proprie preferenze o abitudini, nonostante il titolo. Altro che affrontare un duro avversario sul campo…

I CONSIGLI DEGLI EX LAZIO:

Vincenzo D’Amico - Jack Ryan

Andrea Agostinelli - Puer7a

Stefano Fiore - Suits

Dario Marcolin - Power

Cristian Brocchi - Designated Survivor

Roberto Cravero - Romanzo Criminale

Simone Del Nero - Narcos

Massimo Piscedda - The Mentalist

Pasquale Foggia - Shooter

Emanuele Filippini - Mindhunter

Pino Wilson - La casa di carta

Daniele Franceschini - Mad Men

Giorgio Frezzolini - Prison Break

Mario Ielpo - True Detective

Simone Palombi - The Outsider

Lionello Manfredonia - Il cacciatore

Roberto Rambaudi - Il paradiso delle signore

Daniele Portanova - Toy Boy

Stephen Makinwa - Suits

Francesco Colonnese - Narcos

Luciano Zauri - Lucifer

Giampaolo Saurini - Modern Love

Fabio Poli - Blindspot

Roberto Delgado - Élite

Giancarlo Oddi - La casa di carta