Lazio - Crotone, il precedente: quando Immobile mise fine all'astinenza

È successo già due volte - nel 2017 - che Ciro incontrasse il Crotone dopo un'astinenza prolungata sotto porta, come oggi.
12.03.2021 09:15 di Alessandro Menghi Twitter:    Vedi letture
Fonte: Alessandro Menghi-Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lazio - Crotone, il precedente: quando Immobile mise fine all'astinenza

LAZIO-CROTONE - Fresco di Scarpa d'Oro Immobile ora vuole riprendere a segnare per trascinare la Lazio. È successo già due volte che Ciro incontrasse il Crotone dopo un'astinenza prolungata sotto porta: l'8 gennaio 2017 segnò ai calabresi al 90' dopo 7 partite senza gol, dando la vittoria ai biancocelesti; il 23 dicembre 2017 invece partecipò al poker dell'Olimpico interrompendo un periodo "no" lungo 4 giornate (in mezzo, però, ci fu anche la squalifica scontata contro l'Atalanta per il rosso ricevuto in Lazio-Torino, quello famoso di Giacomelli). Riviviamo proprio quest'ultimo precedente.

IL PRECEDENTE - Circa 38mila spettatori colorano di bianco e celeste l'Olimpico a due giorni da Natale. Nel primo tempo mancano i gol, non le emozioni: per la Lazio ci provano in successione Luis Alberto, Wallace e Parolo, ma la mira non c'è, per il Crotone invece è Trotta a spaventare Strakosha con un colpo di testa di poco alto. Nella ripresa la squadra di Inzaghi ingrana le marce alte e sfonda al 56': Immobile scappa in profondità e serve a Lukaku il più facile dei palloni da spingere soltanto in rete, 1-0. Il Crotone reagisce e per poco non pareggia, ma un Lukaku scatenato e incontenibile domina sulla sinistra, appoggia per Lulic che crossa per la testa di Immobile, Ciro è perfetto nel girare in porta il raddoppio: digiuno finito! Al 4-0 finale si aggiungono anche le firme di Lulic e Felipe Anderson, che confezionano un pomeriggio perfetto a piene tinte biancocelesti.

Lazio - Crotone, probabili formazioni: Strakosha spera, Escalante e Cataldi insidiano Leiva

Lazio, Immobile: "La Scarpa d'Oro mi stimola ancora di più, ora testa a campionato ed Europeo"

Torna alla home page