Atalanta - Lazio, Inzaghi pazzo di gioia: "Meritiamo questa vittoria!"

16.05.2019 06:30 di Federico Marchetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico Gaetano
Atalanta - Lazio, Inzaghi pazzo di gioia: "Meritiamo questa vittoria!"

Un Simone Inzaghi pazzo di felicità è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel al termine della finale di Coppa Italia vinta contro l'Atalanta: "Sono contento per i ragazzi perché se lo meritano, abbiamo lavorato tanto e abbiamo meritato di vincere. Anche l'Atalanta ha fatto una grande corsa. E' bello, sono contento per i giocatori perché se lo meritano".

Dopo la premiazione, Simone Inzaghi è intervenuto anche ai microfoni di Rai Uno: "E' stata una bellissima serata, davanti a un pubblico meraviglioso. Abbiamo fatto un'ottima gara, combattuta. Onore all'Atalanta, ma questa volta siamo stati bravi a far girare gli episodi dalla nostra parte. Lo avevo detto ai ragazzi che i in certe occasioni chi entra a partita in corso può essere decisivo. Ce la meritiamo questa soddisfazione, abbiamo fatto un grandissimo cammino in Europa League. Volevamo questa Coppa perché ce l'abbiamo messa tutta".

Inzaghi è poi tornato a parlare ai microfoni di Lazio Style Channel al termine della premiazione: "Sono molto contento, i ragazzi meritano questa soddisfazione perché abbiamo lavorato duro tutto l'anno. Siamo stati giorno e notte con tutto lo staff, l'Atalanta è una squadra difficile perché cambia spesso. Lo ha fatto anche stasera ma avevamo studiato quella situazione e i ragazzi sono stati bravi. Gaia mi vive giornalmente, sa quanto tengo a questa maglia e a questa società e sa che a volte porto a casa la tensione. Lei e i miei figli me la fanno sempre prendere molto bene però. Stasera c'erano tutti, ho sentito i miei genitori che erano commossi e a cui do un bacio perché sono loro che mi hanno permesso di essere qui e di togliermi queste soddisfazioni. Sapevamo di avere cambi importanti, abbiamo interpretato bene la partita e abbiamo girato gli episodi a nostro favore. Immobile prima e Caicedo poi ci hanno dato una mano, davanti si sono sacrificati: solo così potevamo vincere e lo abbiamo fatto. Tutti avrebbero meritato di giocare per come si erano allenati, poi purtroppo ne giocano undici e ne subentrano tre. Ero tranquillo, avevo già vissuto queste partite e avendo visto come i ragazzi avevano giocato a Cagliari e avevano preparato il match di stasera ero sereno".

Pubblicato il 15-05 alle 22.51