Calciomercato Lazio, Immobile dice sì al Napoli? Ecco perché Ciro non si muoverà

Da Napoli sono arrivate voci secondo cui gli agenti del giocatore avrebbero dato l'ok al trasferimento in azzurro. Ma Immobile non si muoverà da Roma.
14.05.2020 11:30 di Marco Valerio Bava Twitter:    Vedi letture
Fonte: MarcoValerio Bava-Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Calciomercato Lazio, Immobile dice sì al Napoli? Ecco perché Ciro non si muoverà

Voci da Napoli sono risuonate inquietante, nella giornata di martedì, riguardo al futuro di Ciro Immobile che - secondo rumors provenienti dal capoluogo campano - avrebbe dato il placet al trasferimento in azzurro. Un sì arrivato in alcuni colloqui tra De Laurentiis e gli agenti del giocatore. Ma il fuoco s’è rivelato ben presto di paglia. Ci sono tre motivi che fanno decadere l’ipotesi che, in realtà, non ha mai davvero preso consistenza. Eppure una parte di verità c’è: Gattuso sa che il prossimo anno dovrà fare a meno di Milik. Il polacco non vuole rinnovare il contratto in scadenza nel 2021 e finirà sul mercato per cercare di racimolare 35-40 milioni. A quel punto all’allenatore servirà un centravanti e il primo nome indicato da Gattuso è proprio quello di Immobile. Ma Ringhio sa che il suo è un desiderio destinato a rimanere tale. Per almeno tre motivi.

MURO E RINNOVO - La Lazio non ha alcuna intenzione di cedere Immobile. Ciro è il simbolo del nuovo corso iniziato nel 2016, è il giocatore più amato, ormai un punto di riferimento per tutto l’ambiente. Lotito non vuole nemmeno sentir parlare di cessione e a chi s’avvicina fa sapere che il prezzo per Immobile, attaccante da 116 gol in 167 presenze, è di 100 milioni trattabili. Ma è impossibile pensare di scendere sotto quota 90 (bonus compresi). Insomma, un prezzo impossibile per tanti. Napoli compreso. De Laurentiis non ha alcuna intenzione di spendere una cifra simile, soprattutto per un giocatore che 4 anni fa poteva essere preso a un decimo e che ha compiuto 30 anni. Non solo. La Lazio e Immobile stanno parlando di rinnovo, c’è la voglia - da entrambe le parti - di mettere un ulteriore ipoteca sul futuro e allungare l’attuale accordo (in scadenza nel 2023) fino al 2025, con ritocco dell’ingaggio che ora, con i bonus, sfiora i 4 milioni a stagione. Ciro, a quel punto, sarebbe legato a vita alla Lazio. I discorsi sono iniziati ed entreranno nel vivo a emergenza finita.

FUTURO LAZIO - Sintomo che Immobile alla Lazio sta da dio e non ha alcuna intenzione di andare via, soprattutto ora che l’obiettivo Champions si sta materializzando. Immobile ha comprato casa a Roma, non ha mai chiesto la cessione e non ha mai aperto ad altri club, proprio per il rapporto familiare e di fiducia che c’è con Lotito e Tare. Le parole di qualche settimana fa, in questo senso, sono indicative: “Sono stato vicino al Napoli e fino a quando non sono arrivato alla Lazio ho sperato di giocarci. Però mi sono trovato talmente bene qua che non ci ho più pensato, non sarebbe nemmeno stato corretto per i tifosi biancocelesti. Già sto pensando a cosa faremo con questa maglia nel futuro”. Già, perché prima che si facesse vivo Lotito nell’estate 2016, era stato proprio il Napoli il club più vicino a Ciro; De Laurentiis però non trovò l’accordo con il Siviglia e non se ne fece nulla. Un passato che non può tornare d’attualità. La Lazio vuole blindare Immobile con il rinnovo e non vuole ascoltare offerte. Il Re sa d’essere amato dal suo popolo ed è destinato a rimanere sul suo trono. Nessun colpo di stato all’orizzonte. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.