Lazio, l'importanza dell'avocado: ecco come è cambiata la dieta biancoceleste

07.07.2020 08:45 di Leonardo Giovannetti Twitter:    Vedi letture
Lazio, l'importanza dell'avocado: ecco come è cambiata la dieta biancoceleste

Per raggiungere il massimo della forma fisica non si può non passare per un'alimentazione ferrea e pulita. La Lazio ha cambiato, come riporta la consueta rassegna stampa di Radiosei, le sue abitudini alimentari. Questo, in particolare, da quando si scende in campo di sera. Toast con avocado, più salmone o albume d'uovo è il pasto principale. Una bella porzione di pasta viene concessa a 4 ore dalla gara. E quando finisce la partita? Generalmente Immobile e compagni possono rifocillarsi con pollo e fagiolini. Abolito il gelato. Questa nuova nuova dinamica alimentare è entrata in vigore da quando è iniziata la collaborazione con Fabbri, biologo, nutrizionista, dietista laureato in Scienze e Tecnologia del Farmaco e specializzato in Scienze della Nutrizione Umana. Quest'ultimo, sul suo sito ufficiale, si è soffermato a descrivere soprattutto l'importanza che riveste l'avocado nella dieta: "Questo frutto tropicale contiene tutti gli aminoacidi essenziali per il nostro fabbisogno e quindi in grado di formare delle proteine complete sia per le funzioni plastiche che enzimatiche e altre. Per questo è un'ottima fonte proteica vegetale. L'avocado fornisce grassi mono e poliinsaturi e quindi aumenta il livello di colesterolo HDL, di conseguenza può portare a un abbassamento dei trigliceridi e una prevenzione contro il diabete".