Lazio, Mattioli: "Inzaghi utilizza male Lazzari. Non lo capisco..."

Il noto giornalista Mario Mattioli è intervenuto a Radiosei parlando di Lazio e Nazionale: lanciata una frecciatina a Inzaghi
12.10.2019 12:10 di Alessandro Vittori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Lazio, Mattioli: "Inzaghi utilizza male Lazzari. Non lo capisco..."

Ai microfoni di Radiosei è intervenuto Mario Mattioli. Il noto giornalista di Rai Sport ha parlato di Lazio, Nazionale, Acerbi, Immobile, Inzaghi e Lazzari, partendo proprio da questi ultimi due temi: "Lazzari se lo si fa giocare come può rendere al meglio è un conto, altrimenti basta un Marusic qualunque. Se deve fare il terzino per mettere un cross qualunque... Se Lazzari parte da metà campo in sù è un conto, se lo fai partire da dieci metri dentro la sua metà campo è irrefrenabile. Ha una sua visione di gioco, riesce a saltare uno o due uomini se non tre vedendo il campo. Se deve stare più avanti e ricevere il pallone spalle alla porta, come tutti i giocatori veloci perde il 60% delle caratteristiche".

INZAGHI - "Io ho parlato con Inzaghi dicendogli che se lo fa giocare così è inutile averlo comprato e lui mi ha risposto che si deve adeguare. Ho capito che si deve adeguare, ma se uno sa fare un gioco in maniera straordinaria, per quale motivo lo devo far adeguare a svolgere un altro tipo di gioco in maniera non positiva? Inzaghi è stimatissimo da me, ma a volte gli allenatori non li capisco. Come l'uscita di Sarri che ha messo trequartista Bernardeschi"

ITALIA - "Questa Nazionale ci potrebbe dare tutte quelle soddisfazioni che ci sono mancate negli ultimi anni. I calciatori ci sono, anche se manca il blocco come ai tempi del gruppo Juventus. Non c'è un progetto per arrivare a un traguardo prefissato o meno, ma credo che Mancini voglia creare una squadra che si possa intercambiare, ossia fare una rosa di 22-23 persone che siano tutti titolari senza cambiare il rendimento generale. Io oggi vedo un Mancini più maturo, che ha grande consapevolezza. Quanto allo scandalo della maglia l'unica cosa che ho notato è l'assenza dello Scudetto tricolore, ma verde è sempre stata la terza maglia".

BIANCOCELESTI - "Acerbi e Immobile meritano la Nazionale, hanno un valore oggettivo. Immobile si alterna con Belotti, e sono indubbiamente i due migliori attaccanti italiani. Acerbi è un trattore, non salta una partita da 46 anni, giocava già al tempo di Zoff (ride). Quando si merita, si merita".

LAZIO, IL RIASSUNTO DELLA GIORNATA A FORMELLO

ITALIA - GRECIA, LE PROBABILI FORMAZIONI CON IMMOBILE E ACERBI

CLICCA QUI PER TORBNARE ALLA HOME PAGE