Lazio, Stankevicius: "Che ricordi il 26 maggio. Immobile? Un campione"

15.02.2020 10:45 di Valerio De Benedetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Image Sport
Lazio, Stankevicius: "Che ricordi il 26 maggio. Immobile? Un campione"

L'ex Lazio Marius Stankevicius è intervenuto ai microfoni di Italia Sera nel corso della trasmissione ‘65 e mezzo, il Fantacalcio in TV’. Tanti i temi affrontati, dal suo presente, che si chiama Lituania, al suo passato, con i trascorsi da calciatore in biancoceleste. "Ora sono con la nazionale lituana, sono allenatore in seconda della squadra maggiore e allenatore dell’Under 17. Ho iniziato quest’anno, son i primi passi, sto preparando l’inizio di questo percorso. La Lazio è stata il punto più alto della mia carriera in Italia, poi anche la mia esperienza in Spagna con Valencia e Siviglia. A Siviglia ho giocato gli ottavi di Champions League e vinto la Coppa del Re, a Valencia uguale: abbiamo giocato la Champions League e fatto un grande campionato. Poi ovviamente la vittoria della Coppa Italia del 2013 con la Roma, quello era il top di tutti i tempi". 

SORPRESE SERIE A - "Considerando il campionato attuale chi ha fatto un salto in avanti è stato Ciro Immobile, perché fa un lavoro incredibile e tantissimi gol, come solo i campioni sanno fare. Io penso però che il lavoro di quadra sia più importante di quello dei singoli. Per questo vorrei fare i complimenti quanto alla Lazio così che all’Atalanta che stanno facendo un campionato incredibile". 

LA LAZIO - "Non mi aspettavo la Lazio così in alto, così come il Napoli così in basso. Quello della Lazio è un lavoro a lungo termine, perché non è da ieri che ha iniziato ad avere questa squadra. Ha mantenuto un equilibrio giorno dopo giorno che le ha permesso di fare questo. E non è solo un giocatore che fa la differenza, ma tutta la squadra. È questa la bellezza di questo percorso, un lavoro che sta pagando e che permette alla squadra biancoceleste di stare lassù". 

Lazio - Inter, probabili formazioni

Lazio - Inter, Olimpico verso il sold-out

TORNA ALLA HOMEPAGE