Paparelli e gli insulti, il figlio Gabriele: "Basta, intervenga la Roma"

20.01.2021 07:05 di Jessica Reatini Twitter:    Vedi letture
Paparelli e gli insulti, il figlio Gabriele: "Basta, intervenga la Roma"

AGGIORNAMENTO ORE 17:20 - Gabriele Paparelli, ancora molto provato da quanto accaduto nella giornata di oggi, è intervenuto anche ai microfoni di Lazio Style Radio: "E’ ora di dire basta, troviamo un argomento diverso per sfotterci non tollero più questa cosa. Sono arrivato al punto di chiedere l’intervento della società Roma per rispetto mio, della mia famiglia, di mio padre che è morto e sono 42 anni che viene insultato ingiustamente da persone che di intelligente hanno ben poco. Oggi mi ribolle il sangue, non riesco a stare calmo e credo sia arrivato il momento di dire basta".

AGGIORNAMENTO ORE 13:25 - ''Adesso basta, non ne posso più, mi sta ribollendo il sangue. Voglio vivere la morte di mio padre, il mio lutto, in pace con la mia famiglia". Gabriele Paparellli esprime tutta la sua rabbia ai mirofoni di Radio Incontro Olympia. Il figlio di Vincenzo ha aggiunto: "Ero tanto felice per il derby vinto dalla Lazio, ma ho dovuto assistere all'ennesima scritta, all'ennesimo post infamante nei confronti di mio padre. Ho tanta rabbia, che delusione. Sono 40 anni che giro con la bomboletta in macchina  per cancellare scritte su razzi e cose come '10 100 1000 Paparelli'. Ho querelato migliaia di persone, denunce che non hanno avuto seguito. A questo punto gradirei che intervenisse l'As Roma, che mi invitasse a parlare, che faccia un appello ufficiale, un comunicato. Basta, non tollero più nulla. Sono arrabbiato, ma anche deluso. I morti vanno lasciati in pace''.

Lo sfottò è parte importantissima del derby, chi vince lo fa, chi perde lo riceve. E' così da sempre e così per sempre sarà, a volte purtroppo c'è chi non riesce a rimanere in ambito calcistico e allora tocca corde dolorose e che nulla c'entrano con una semplice partita. Purtroppo Gabriele Paparelli, figlio dell'indimenticato Vincenzo ucciso da un razzo proprio durante una stracittadina, negli anni ha subito ogni tipo di offesa da parte del tifo giallorosso che spesso rievoca quel maledetto pomeriggio. Lo stesso è accaduto in occasione di questo derby vinto dalla Lazio: tra i vari commenti un utente ha infatti messo in mezzo nuovamente la morte di Vincenzo al quale Gabriele ha risposto: "Non serve più querelare, ormai mi resta solo farvi vedere chi sono...Non è che quando perdiamo noi ci mettiamo a insultare...Sono fatti così". Una risposta in pieno stile biancoceleste.

Pubblicato 19/01/21

FORMELLO - Lazio, Correa e Fares ok. Si rivede Strakosha in campo

Serie A, doppietta di Ibra: il Milan batte il Cagliari e si riprende la testa della classifica

TORNA ALLA HOME PAGE