Trevisani difende Immobile: "Criticare uno come lui è da ingrati"

10.10.2023 13:15 di Lalaziosiamonoi Redazione   vedi letture
Fonte: Andrea Castellano - Lalaziosiamonoi.it
Trevisani difende Immobile: "Criticare uno come lui è da ingrati"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Il telecronista Riccardo Trevisani, durante il programma su Twitch 'Fontana di Trevi' sul canale di Cronache di Spogliatoio, ha dedicato la sua lettera a Ciro Immobile, difendendolo dalle critiche dell'ultimo periodo. "È qualche mese che non vorrei essere Ciro Immobile, perché c'è tutto il mondo del calcio, tra tifosi, non tifosi, amanti e appassionati, che hanno deciso che i suoi 200 gol non contano più niente e che la sua carriera à terminata. Adesso c'è il momento di Taty Castellanos, c'è il momento in Nazionale di Scamacca e Kean, di Raspadori, e quindi Ciro Immobile è diventato un 'soprammobile'. Questa cosa fa impazzire e fa capire quanto non ci sia un minimo di riconoscenza nel calcio e quanto sia tutto così straordinariamente veloce. Ciro Immobile ha 33 anni, classe 1990, è un giocatore che può ancora avere 3/4 anni di carriera serenamente, al massimo livello. Quando si parla di Ciro Immobile e del fatto che non stia facendo bene, bisognerebbe analizzare il perché non fa bene, perché non è un centravanti da 4-3-3, perché con Simone Inzaghi nel 3-5-2 attaccando la profondità ha fatto 30 gol all'anno per varie stagioni, e li avrebbe fatti anche all'Inter con Inzaghi quest'anno o in altre squadre che giocano in una maniera diversa. Ciro Immobile ha bisogno di giocare in uno spartito che gli si addica, come succede a tantissimi altri giocatori. Ma dare per finito uno che a 33 anni ha segnato 30 gol all'anno in tutta la sua vita, mi sembra veramente da ingrati".