Lazio, il giorno della verità: oggi i tamponi per il gruppo squadra

Oggi i giocatori in isolamento verranno sottoposti nuovamente a tampone: Inzaghi spera di recuperare qualche pedina in vista di Torino
30.10.2020 08:30 di Lalaziosiamonoi Redazione   Vedi letture
Fonte: Jessica Reatini
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Lazio, il giorno della verità: oggi i tamponi per il gruppo squadra

Sarà una giornata decisiva quella di oggi per la Lazio. A 48 ore dal match con il Torino Inzaghi spera di recuperare alcuni giocatori che solo due giorni fa erano stati bloccati dalla Uefa e non sono partiti per la trasferta di Bruges. Come riporta la rassegna stampa di Radiosei la Lazio non ha comunicato i nomi ma si sa per certo che Lazzari, Luis Alberto, Djavan Anderson e Immobile hanno presentato valori alterati ai test, nonostante due di loro fossero completamente asintomatici e con carica virale bassissima. Nel mentre altri cinque giocatori: Cataldi, Armini, Strakosha, Leiva e Luiz Felipe erano già stati messi in isolamento dalla società ancor prima dell'impegno Champions. Scelta fatta per precauzione quando c'è anche il minimo dubbio o sintomatologia (raffreddore, problemi intestinali). La squadra invece, come prevede protocollo di Nyon e anche quello della Figc, ha potuto fare ritorno ognuno nelle proprie case anche se il tecnico Inzaghi mercoledì notte ha preferito dormire a Formello per sicurezza. Intanto i giocatori in isolamento sono stati trattati, come riporta Il Messaggero, con Zitromax (che contiene Azitromicina) e a seconda dei casi anche con Cardioaspirina. Il tutto è stato accertato anche dalla Procura Federale inviata a Formello mercoledì dalla Figc, il protocollo è stato seguito alla lettera. Non si può escludere quindi che in questo gruppo di cinque giocatori qualcuno possa essere recuperato in caso di tampone negativo così come non è da escludere che dopo la trasferta belga possano uscire dei nuovi positivi che hanno terminato il tempo di incubazione. 

TAMPONI - I tamponi effettuati dalla Uefa e dalla Serie A sono gli stessi ma è diverso il modo di interpretarli. Nell'analisi vengono identificati i 3 differenti geni bersaglio (gene E, gene RdRP e gene N) che evidenziano non solo il virus ma anche altre infezioni passate che rimangono come delle cicatrici. Questo il motivo per il quale spesso escono falsi positivi.

RISCHIO RINVIO - In tutto questo scenario è remota l'ipotesi che la Lazio chieda il rinvio del match contro il Torino in programma domenica pomeriggio. Prima si faranno tutti i controlli e se necessario verranno ripetuti anche sabato e domenica stessa, così come aveva fatto il Genoa prima di partire per Napoli.

Lazio, Parolo, Acerbi e Correa polivalenti: la squadra cambia pelle e cambia modulo

Lazio, Pereira rimproverato per l'errore sotto porta: "La prossima volta la faccio saltare" - FOTO

TORNA ALLA HOME