RIVIVI LA DIRETTA - Lazio, Leiva: "Voglio vincere ancora! Champions? È presto, ma siamo più forti"

A pochi minuti dall'inizio dell'allenamento pomeridiano, Lucas Leiva è intervenuto in conferenza stampa: rivivi la diretta scritta de Lalaziosiamonoi.it.
20.07.2019 07:10 di Tommaso Guernacci Twitter:    Vedi letture
Fonte: dal nostro inviato ad Auronzo: Carlo Roscito - Lalaziosiamonoi.it
RIVIVI LA DIRETTA - Lazio, Leiva: "Voglio vincere ancora! Champions? È presto, ma siamo più forti"

AURONZO - Giorno 7 in quel di Auronzo per la Lazio di mister Inzaghi. A circa mezz'ora dall'inizio dell'allenamento pomeridiano, interverrà in conferenza stampa Lucas Leiva. Il brasiliano, infortunatosi durante l'amichevole di mercoledì scorso, farà luce sul suo stato di salute: segui la diretta scritta de Lalziosiamonoi.it. (CLICCA QUI PER ASCOLTARE L'AUDIO DELLA CONFERENZA DI LEIVA O SCORRI A FINE ARTICOLO)

Sta nascendo una Lazio più forte e da Champions?

"Speriamo di sì, ancora siamo nella prima settimana di lavoro, dobbiamo stare tranquilli, ad Auronzo possiamo lavorare bene, coi nuovi acquisti la squadra è già più forte. Ma non pensiamo troppo avanti, ci prepariamo bene per l'inizio della stagione".

Quanto sposta Milinkovic?

"È un giocatore importante per noi, sappiamo che lui ha fatto la differenza in tante partite. Dobbiamo concentrarci, lui fa parte del gruppo, fino a che rimarrà alla Lazio sarà importante per noi. Dobbiamo aspettare, tante squadre sicuramente lo vogliono, siamo felice che sia qui con noi".

La Lazio è arrivata ottava, come si riparte?

"Alla fine della stagione l'ho detto, l'ottavo posto non era giusto per il valore della squadra. Abbiamo fatto una bella Coppa Italia, ora dobbiamo fare meglio in campionato". 

Come stai fisicamente?

"Ho avuto un piccolo problema alla coscia destra, devo aspettare una valutazione dell'infortunio più approfondita, non penso sia niente di grave. Solo un po' di fastidio, speriamo nei prossimi giorni di avere una notizia positiva". 

Manca un po' di esperienza a questa Lazio?

"No, sono mancati punti. L'ho detto l'anno scorso, avevamo la chance di stare tra le prime quattro, due anni fa sappiamo come è andata nell'ultima partita. Non dobbiamo pensare troppo avanti. Questo toglie tante energie, ora dobbiamo solo lavorare bene fisicamente e mentalmente, con un ambiente positivo. Così possiamo iniziare il campionato bene e poi pensare alla Champions. Parlare troppo presto non ha senso".

Contento dei due anni alla Lazio?

"Sì, dopo 10 anni in un club grandissimo come il Liverpool, la Lazio è stata una delle scelte più importanti della mia vita. Mi sono trovato benissimo, anche la mia famiglia a Roma. È stata una scelta funzionale, spero lo sia stata anche per la Lazio".

A volte si è detto che alla Lazio sia mancato il carattere. Ti aspetti acquisti alla Leiva?

"Stiamo lavorando da 5-6 giorni coi nuovi acquisti, è troppo presto per fare un'analisi. L'importante è che si trovino bene, che capiscano il modo di giocare, sono forti se sono qui. L'anno scorso dopo l'Inter avevamo una grande chance, poi abbiamo sbagliato qualche partita. Prossimo anno proveremo a non sbagliare".

Quanto importante il tuo rapporto con Inzaghi?

"Il mister è il simbolo della Lazio, è stato qua tanti anni come giocatore e allenatore. Ha creduto nelle mie qualità, mi ha dato la possibilità di giocare, è stato importante per me. Avere lui anche il prossimo anno significa che possiamo continuare questo percorso". 

L'ambizione della Lazio in Europa League? 

"Ogni anno pensiamo sempre di vincere, altrimenti non ha senso cominciare il campionato, la Coppa Italia e l'Europa League. A maggio vedremo dove saremo arrivati. Due anni fa abbiamo fatto in grande percorso, speriamo di andare il più avanti possibile". 

Dove collochi ora la Lazio?

"Dobbiamo aspettare, è troppo presto. Ora dobbiamo solo prepararci, vedremo una volta che saranno iniziate le partite vere. Abbiamo la squadra per essere tra le prime quattro o cinque. L'anno scorso non è stato un bel campionato per noi". 

Quanta rabbia l'Atalanta in Champions?

"Rabbia no, l'Atalanta ha meritato, ha fatto meglio. Dobbiamo analizzare, tutti cominciano da zero, speriamo di fare meglio e meritare risultati migliori". 

Sei stato premiato per due anni come giocatore dei tifosi: ora i tuoi obiettivi personali? Quali qualità stai scoprendo alla Lazio?

"Spero di vincere anche il terzo anno (ride, ndr). Il mio ruolo è importante. Mi sono trovato bene, l'allenatore mi ha dato fiducia. Anche prima però le mie qualità le avevano intraviste gli altri tecnici".

Ora vedi una Lazio più spensierata rispetto a 12 mesi fa? L'estate scorsa si veniva da una grossa delusione...

"È sempre importante imparare dagli errori, speriamo di non ripeterli. Ogni anno la squadra lavora insieme, quindi si migliora costantemente L'anno scorso abbiamo fatto una bellissima Coppa Italia, ma in campionato volevamo fare meglio. Cercheremo di iniziare bene e di finire in una posizione più alta in classifica”.

LAZIO, LOTITO SUL FUTURO DI MILINKOVIC 

CALCIOMERCATO LAZIO, INDIZIO SOCIAL SU WALLACE IN USCITA 

CLICCA QUI PER TORNARE ALL'HOMEPAGE DEL SITO 

Pubblicato il 19 luglio alle ore 16:26