Frosinone, il presidente sostiene Luis Alberto: "Ai giocatori non dobbiamo..."

30.11.2023 07:20 di Ludovica Lamboglia Twitter:    vedi letture
Frosinone, il presidente sostiene Luis Alberto: "Ai giocatori non dobbiamo..."
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

"Se il talento si può allenare? No, puoi allenare le abilità, il controllo. Ma chi nasce con talento è diverso dagli altri. Adesso serve gente che giochi in strada, non serve andare solo all’accademia e poi tornare a casa a fare cazzate o a giocare alla play. Serve il talento della strada, quello che c’era prima si è perso un po’. Oggi tanti giocatori sembrano robot. Non solo la gente, ma anche noi ci stiamo un po’ annoiando del nuovo calcio. È più difficile oggi vedere un Del Piero, un Iniesta, uno Zidane. Così il calcio diventa noioso". Parlava così Luis Alberto ai microfoni di Lazio Style Channel.

Parole che sono state riprese e condivise anche dal presidente del Frosinone Maurizio Stirpe ai microfoni di Tmw: Non dobbiamo togliere ai calciatori la gioia di giocare. C’è tantissima tattica, l’ansia da prestazione prevale. Va recuperata una dimensione di divertimento”.

Pubblicato il 29/11