Lazio, Luis Alberto: "In campionato dovremmo stare più in alto". E su Fifa...

Una lunga intervista in Spagna in cui Luis Alberto ha parlato di calcio giocato, sul campo e su...Fifa! Ecco le sue parole.
09.10.2019 07:28 di Laura Castellani Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lazio, Luis Alberto: "In campionato dovremmo stare più in alto". E su Fifa...

Si gode il momento, Luis Alberto. Il centrocampista della Lazio ha conquistato la sua seconda convocazione in Nazionale. Di questo, e del momento vissuto con la Lazio, ha parlato in un'intervista a El Corner, format di EaSports Fifa spagnolo: "Sono molto contento per questa seconda convocazione con la Nazionale, mi sto godendo il momento. Com'è andato l'anno? Personalmente molto bene, siamo un bel gruppo. Con la Lazio dovremmo essere un po' più in alto in classifica ma va bene, siamo ancora all'inizio e non stiamo così lontani dall'obiettivo che ci siamo preposti, per cui continuiamo così". L'intervista, poi, procede tra una battuta e l'altra, commentando i valori di Luis Alberto su Fifa: "Se gioco? Sì sono abbastanza costante (ride, ndr). Gioco con la mentalità di Guardiola, a volte mi aiuta a vincere". Anche se qualche difficoltà ce l'ha: "In realtà devo ammettere di essere un disastro su Fifa in fase difensiva (ride, ndr), un po' come nella vita reale", ammette scherzando. E infatti, che i programmatori di Fifa gli abbiano assegnato il punteggio di 49 in questa fase di gioco lo trova più che giusto. Meno d'accordo su Velocità a 71: "Beh, forse si può alzare un po' il valore. Non ho la velocità di un Mbappé che sta a 96, ma almeno 80 penso sia giusto". Anche Tiro a 76 per Luis Alberto è un po' bassino: "Credo che vada aumentato a 88". Ma è su Passaggio a 84 che il laziale non riesce a dissentire: "Io credo che sia la mia miglior qualità! Sono stato il miglior assistman della Serie A, penso che questo sia il mio forte. Credo che si debba alzare a 91!". Infine, i quattro giocatori preferiti di Luis Alberto: "In porta metto De Gea. In difesa Van Dijk. Poi, Zidane è sempre stato il mio idolo. Attaccante? Messi. Lo adoro". Insomma, il calcio, anche su Fifa, è una cosa seria. 

Pubblicato il giorno 8/10/2019 alle ore 19:21

LAZIO, LE PAROLE DI IMMOBILE DAL RITIRO DELL'ITALIA

LAZIO, TUTTA LA SQUADRA SI STRINGE INTORNO A CORREA

TORNA ALLA HOME PAGE