Perugia - Lazio del 2004, accadde oggi: la rovesciata spettacolare di Fiore

Era il 28 marzo 2004, al Curi - campo fortunato - la squadra di Mancini vince 2-1: apre le danze un capolavoro del numero 14.
28.03.2020 16:15 di Alessandro Menghi Twitter:    Vedi letture
Fonte: Alessandro Menghi - Lalaziosiamonoi.it
Perugia - Lazio del 2004, accadde oggi: la rovesciata spettacolare di Fiore

PERUGIA - LAZIO, ACCADDE OGGI - Il 28 marzo 2004 la Lazio passa al Curi contro il Perugia, squadra che ancora una volta porta bene ai biancocelesti. Dal prato inzuppato del 2000, fatale per la Juventus di Ancelotti e santo per la Lazio di Eriksson, a quello asciutto e illuminato dal sole di quattro anni più tardi, ancora una volta quel campo fa felice i biancocelesti che esultano grazie al gioiello di Stefano Fiore e al primo gol con la maglia capitolina di Giannichedda. 

FINEZZA DI FIORE, SIGILLO DI GIANNICHEDDA - Mancini la schiera così: Peruzzi fra i pali, Oddo, Stam, Couto e Favalli in difesa, Fiore, Giannichedda, Liverani e Cesar a centrocampo, Muzzi e Corradi davanti. Classico 4-4-2 per arginare un Perugia che si affida alla coppia Brienza-Ravanelli. In panchina Cosmi ha Hubner. La prima mezzora è soporifera, la Lazio non crea nulla e aspetta il momento giusto per colpire. Al 29' la sponda di Muzzi pesca Fiore in area. Con lo stop il numero 14 si alza il pallone per colpirlo in rovesciata e battere Kalac, fino a quel momento mai chiamato in causa. Il cinismo premia i biancocelesti che però ad inizio ripresa subiscono il pareggio di Brienza, bravo a raccogliere in area il cross e a battere Peruzzi. A Mancini viene in soccorso il primo centro con la Lazio di Giannichedda al 58', lesto a deviare il rete l'appoggio di testa di Corradi. È il 2-1 che vale i tre punti, il Curi ancora una volta sorride alla Lazio.

Gilardino: "Per lo scudetto dico Lazio. Immobile meglio di Belotti"

L'ex Matri mette all'asta della storiche maglie per l'Ospedale di Lodi

Torna alla home page