Lazio, il problema del gol: attesa per il ritorno delle ali

25.09.2023 08:00 di Alessandro Vittori Twitter:    vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Lazio, il problema del gol: attesa per il ritorno delle ali
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

La Lazio si interroga sulla partenza a rilento in campionato. I 4 punti raccolti nelle prime 5 giornate aprono interrogativi importanti sulle ragioni di una crisi inaspettata. Guardando i numeri salta subito all'occhio un dato sorprendente: tra gli attaccanti l'unico ad andare a segno è stato Immobile, mentre nessuna rete è arrivata dagli esterni. Sarri aspetta il ritorno al gol di Felipe Anderson e Zaccagni che la scorsa stagione, rispettivamente con 9 e 10 centri, hanno rappresentato uno dei punti di forza della Lazio.

Lazio, la situazione degli esterni d'attacco

Felipe Anderson finora ha inciso nella vittoria di Napoli, l'unica di questo inizio stagione. I due assist del brasiliano e i continui strappi al Maradona illusero sul fatto che fosse tornato il giocatore straordinario dello scorso anno. Nelle partite successive il brasiliano non ha mostrato lo stesso brio, tornando nuovamente sui livelli delle prime due giornate. Zaccagni al momento sembra il più in forma tra le ali: lo strappo contro il Monza ha portato al rigore realizzato da Immobile, per il resto la squadra di Sarri provava sempre lo sfondamento dalla sua parte. Il gol però manca da parecchio, l'ultimo ufficiale è datato 8 aprile contro la Juventus all'Olimpico. Pedro risente di una seconda parte di preparazione trascorsa a gestire il solito fastidioso problema alla caviglia. Sarri lo sta gestendo, riservandogli l'ultimo quarto d'ora, al massimo 18 minuti la prima giornata contro il Lecce. Isaksen invece deve ancora inserirsi nello scacchiere sarriano: al momento del suo arrivo era il più in forma, poi, come detto dallo stesso tecnico, ha risentito delle temperature italiane, diverse da quelle danesi. Nella partita contro il Monza ha mostrato ancora il bisogno di rodare i meccanismi.