Verona – Lazio, Immobile: “Crediamo nel lavoro di Sarri, ci serve continuità”

25.10.2021 07:26 di Lalaziosiamonoi Redazione   vedi letture
Fonte: Martina Barnabei - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Insidefoto/Image Sport
Verona – Lazio, Immobile: “Crediamo nel lavoro di Sarri, ci serve continuità”

La Lazio esce sconfitta dal Bentegodi contro il Verona. Ai microfoni di Lazio Style Channel è intervenuto Ciro Immobile per commentare la sconfitta: “La squadra come il mister è molto delusa dall’atteggiamento e dal risultato. Ognuno di noi deve farsi un esame di coscienza perché in questo momento non sta dando tutto e bisogna tirare fuori qualcosa. Da capitano parlo a nome della squadra, siamo dispiaciuti per i tifosi e siamo delusi. Dobbiamo migliorare e cercare di trovare una continuità per tornare quelli di una volta”

TRANQUILLITÁ“Stiamo cercando di capire cosa ci può far perdere la tranquillità. Crediamo nel lavoro del mister e dello staff che dai suoi frutti, è un tipo di gioco diverso da quello che facevamo noi ma non è un alibi per quello che abbiamo fatto qui e a Bologna. Sono convinto della qualità della squadra e del carattere, facciamo fatica a tirarlo fuori e dobbiamo capire perché”

FUTURO - “Abbiamo bisogno di continuità, di vincere tre quattro partite consecutive per assimilare quello che ci dice il mister. Quando prepari una partita dopo una vittoria è un conto quando lo fai dopo una sconfitta l’ambiente è triste. Non è tempo di piangere perché alla fine del campionato manca ancora del tempo ma dobbiamo riflettere”

TEMPO – “Quando si subisce una sconfitta così è buono che giochi subito. Hai voglia di cancellarla e dimostrare che è solo una caduta e vuoi rialzarti subito. Ti aiuta con il morale e ti fa guardare avanti con fiducia. La società ha deciso per il ritiro quindi questo tempo lo sfrutteremo insieme”

Al termine del match Immobile è intervenuto anche ai microfoni di DAZN: “C’è tanta tristezza da parte nostra. E’ la seconda così in poco tempo e questo ci fa riflettere. Non mi piace parlare dopo le partite perché c’è tanta delusione. Ognuno di noi si deve fare un esame di coscienza, c’è da rimboccarsi le maniche perché non è un buon momento”.

UP AND DOWN -  “Credo sia una questione mentale di anche come prepararsi ad una partita. Sembra che delle volte sottovalutiamo gli avversari. Quando giochiamo in trasferta non siamo in grado di esprimere il nostro potenziale. Abbiamo affrontato squadre come Torino e Verona che pressano bene e se non vinci un duello o una seconda palla, succede quel che è successo oggi”.

RITIRO “E’ giusto parlarne domani, non c’è molto tempo, mercoledì c’è la Fiorentina. Se la società opta per il ritiro noi dobbiamo essere bravi a capire perché si fa e dobbiamo sfruttarlo al massimo. A nessuno fa piacere ma dobbiamo essere bravi e capire che la società non lo fa come punizione ma per farci restare uniti e ribaltare la situazione”.

Pubblicato il 24/10 alle ore 18:19

CLICCA QUI PER TORNARE IN HOME PAGE

Verona-Lazio, Sarri: “Dobbiamo mettere in dubbio se siamo una grande squadra o no”

Fiorentina, Saponara: "Con la Lazio sarà dura, avremo meno il pallino del gioco"