Lazio, in settimana vertice con l'ag. di Milinkovic: si decide il futuro del serbo

Martedì a Formello scatterà il raduno per la stagione 2019/2020. La Lazio incontrerà Kezman, ag. di Milinkovic: sul tavolo offerte e scenari di mercato.
06.07.2019 08:45 di Tommaso Guernacci Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lazio, in settimana vertice con l'ag. di Milinkovic: si decide il futuro del serbo

CALCIOMERCATO LAZIO - Da due stagioni a questa parte è il nodo principale del mercato della Lazio: Milinkovic resta o va via? Su di lui il presidente Lotito è stato chiaro: occorre l'offerta giusta, di quelle davvero importanti. Martedì a Formello scatterà il raduno, la stagione 2019/2020 è ormai alle porte. Tre giorni di test atletici e visite mediche, poi il 12 luglio si partirà per Auronzo. E proprio i tre giorni antecedenti la partenza serviranno alla società a chiarire (almeno inizialmente) la situazione Milinkovic. Come riportato dall'odierna rassegna stampa di Radiosei, il serbo tornerà a Roma dopo le vacanze accompagnato dal suo agente, Mateja Kezman. Ci si siederà a tavolino. Si cercherà di capire se alla Lazio siano arrivate o meno delle offerte per il suo gioiello. Dopo un solo anno di sperimentazione, in questa stagione si torna all'antica: il mercato terminerà il 2 settembre, a campionato già iniziato. La telenovela Milinkovic rischia di andare per le lunghe. Al momento proposte clamorose non sono arrivate: il ds Tare ha smentito anche l'ultima offerta del PSG. Non è da escludere il fatto che Milinkovic possa restare alla Lazio ancora per un altro anno. In fin dei conti sono poche, pochissime le squadre che possono permettersi di sborsare una cifra come quella richiesta da Lotito (almeno 100 milioni). Il quadro è abbastanza chiaro: la Juventus è arrivata a offrire circa 90 milioni, per poi virare su Rabiot a parametro zero e ora punta al ritorno di Pogba. Il Milan ci provò negli ultimi giorni di mercato dell'estate scorsa: niente da fare, tempi troppo stretti per cercare un sostituto. Oggi come oggi i rossoneri non hanno appeal: fuori dall'europa e con un mercato al ribasso, alquanto impossibile pensare a un ritorno di fiamma per Sergej. Sfogliando la margherita resterebbero il PSG e il Manchester United (qualora dovesse cedere Pogba). Tare in questi giorni è a Londra. Smentite le voci su una trattativa con i reds proprio per Milinkovic. 

PER AMORE DELLA LAZIO - Sergej a Roma si trova benissimo, la Lazio è casa sua. È riconoscente sia con la società sia con il ds: il gran giocatore che è diventato lo deve in parte anche a loro. Però capisce che forse è arrivato il momento giusto per il definitivo salto di qualità: giocare la Champions e misurarsi a grandi livelli con i migliori top club mondiali. La storia infinita prosegue. La Lazio aspetta, Milinkovic e il suo agente fanno altrettanto. Appuntamento a Formello. 

LAZIO, TARE IN MISSIONE A LONDRA 

LAZIO, LA MAGLIA BANDIERA È SINONIMO DI IMPRESA 

CLICCA QUI PER TORNARE ALL'HOMEPAGE DEL SITO