Lazio - Udinese, il precedente: bedda Matri! La doppietta all'esordio sotto l'acquazzone

Il 13 settembre 2015 Matri, arrivato dal mercato, bagna il suo debutto in biancoceleste con due gol decisivi per la vittoria finale.
29.11.2020 09:30 di Alessandro Menghi Twitter:    Vedi letture
Fonte: Alessandro Menghi-Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico Gaetano
Lazio - Udinese, il precedente: bedda Matri! La doppietta all'esordio sotto l'acquazzone

LAZIO-UDINESE - Oggi è dirigente nella Lazio, ma un tempo segnava sul campo con la maglia biancoceleste. I ruoli per Alessandro Matri sono cambiati, il club invece è rimasto lo stesso. E contro l'Udinese gli tornano alla mente ricordi relativamente freschi, recenti, di una sua doppietta all'Olimpico all'esordio con la Lazio nel settembre del 2015.

IL PRECEDENTE, BEDDA MATRI - È il 13 settembre, terza giornata di campionato e allo stadio Olimpico un nubifragio accoglie in campo Lazio e Udinese. Pioli non ha prime punte, inventa Keita in quel ruolo con Candreva, Mauri e Lulic a dare supporto. In panchina c'è Matri, appena arrivato dal mercato e pronto a subentrare per il suo esordio con i biancocelesti. Con un prato zuppo d'acqua l'ideale per sorprendere i portieri è cercare il tiro rasoterra, lo fa Bruno Fernandes ma Marchetti è attento. Anche Candreva tenta la stessa soluzione con una punizione radente che rimbalza davanti a Karnezis, bravo a respingere. Candreva è il più pericoloso, con una botta da fuori prima e un diagonale poi mette paura all'Udinese, ma non trova lo specchio. La partita resta bloccata e nel secondo tempo, al 56', Pioli inserisce sia Felipe Anderson che Matri. Proprio loro due sono i protagonisti dell'1-0 al 64': Felipe punta e dribbla, poi crossa per l'attaccante che in anticipo di piatto spinge in rete. Primo gol con la Lazio all'esordio, pesantissimo. Altri nove minuti e Matri si ripete: pasticcia l'Udinese in area, l'ex Milan è lesto a rubare il pallone e bucare Karnezis sotto le gambe. Bedda Matri! Non poteva immaginare debutto migliore con due gol decisivi per far volare la Lazio.

FORMELLO - Lazio, Akpa insidia Milinkovic. Conferma Correa, c'è Strakosha

RIVIVI LA DIRETTA - Lazio, Inzaghi: "Testa all'Udinese, possiamo stare tra le prime. Maradona è leggenda..."

Torna alla home page