RIVIVI IL LIVE - Simone Inzaghi: "Avrei preferito Lazio e Milan al top. Il rugby? Con questo campo..."

pubblicato il 24-11-2018 alle 14.00
25.11.2018 07:00 di Carlo Roscito Twitter:   articolo letto 15931 volte
Fonte: Carlo Roscito - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
RIVIVI IL LIVE - Simone Inzaghi: "Avrei preferito Lazio e Milan al top. Il rugby? Con questo campo..."

FORMELLO - La vigilia dello scontro Champions con il Milan. Il primo scontro diretto da vincere. Simone Inzaghi si presenterà in sala stampa alle 14: segui la diretta scritta delle sue parole su Lalaziosiamonoi.it.

Che Milan si aspetta?

"Sarà una partita difficile, hanno problemi di formazione, ma scenderanno in campo in undici come noi. Sarà importante per noi e per la classifica".

Il pericolo la possibile sottovalutazione dell'avversario?

"Sono sincero, me la sarei voluta giocare con le due squadre al completo. Avremo entrambe alcune defezioni, quando ci sono tante partite bisogna convivere con gli infortuni. È difficile nel calcio di oggi essere al completo. Bisogna scegliere i migliori per ogni partita".

Il primo scontro diretto da vincere...

"Sì, è uno scontro diretto. Per quanto riguarda la psicosi dei primi quattro persi, siamo stati penalizzati da piccolezze ed errori individuali. Abbiamo nelle corde certe partite, altrimenti non avremmo vinto due volte con la Juve l'anno scorso e le semifinali di Coppa Italia con la Roma due anni fa. I piccoli errori hanno portato alle sconfitte di questa stagione. Abbiamo passato un girone tosto in Europa League, le altre italiane che fanno le coppe non ci sono riusciti. Sono contento della settimana dei miei ragazzi". 

Chi in infermeria? Si è pentito di aver fatto giocare Leiva con il Sassuolo?

"Abbiamo Leiva sicuramente out per il Milan e per la trasferta di Cipro. L'obiettivo è averlo per Verona. Durmisi si è allenato oggi dopo qualche giorno di stop, Caicedo ha fatto l'intero allenamento stamattina, ieri ne aveva fatto mezzo. Speravo di avere tutti al 100%. Leiva sono contentissimo di averlo fatto giocare con il Sassuolo, ha fatto ciò che doveva, martedì e mercoledì ha lavorato bene seppur in modo parziale. Giovedì ha avuto un problemino, ha riportato un edema allo stesso punto infortunato a Marsiglia. Insieme allo staff medico abbiamo deciso di non utilizzarlo domani e a Cipro. A Sassuolo l'ho sostituito io, non aveva avuto problemi".

Badelj pronto?

"Sta bene, non l'ho avuto nella settimana di sosta, è stato chiamato dalla Croazia. Si è allenato bene come Cataldi. Sceglierò domani dopo la rifinitura".

Importanti i raddoppi dei centrocampisti sugli esterni?

"Il Milan ha una rosa ampia, non hanno Higuain ma gioca al suo posto Cutrone. Hanno qualità, dovremo essere bravi, al posto di Biglia giocherà Bakayoko, due anni fa è stato comprato dal Chelsea, lo sta sostituendo bene. Suso e Calhanoglu sono pericolosi, avranno un'attenzione particolare".

Luis Alberto come sta?

"Ha buone possibilità come Correa. Hanno lavorato entrambi bene durante la sosta. Caicedo l'ho recuperato nell'ultimo giorno e mezzo. Ho tanti giocatori d'attacco, è un grandissimo vantaggio. Non è un problema chi schierare, un allenatore è contento quando ha l'imbarazzo della scelta. Correa è una risorsa, un giocatore importante, a Sassuolo come a Parma non ci ha fatto vincere per un soffio. È stato fischiato un fuorigioco che non c'era, se avessimo segnato il gol sarebbe stato convalidato dal Var. Avremmo avuto due punti in più. Sono contento di essere in difficoltà nello scegliere".

Marusic o Patric? Caceres perché gioca poco?

"Caceres l'ho voluto alla Lazio, quando è stato impiegato ha sempre fatto bene secondo me. Ha commesso qualche errore come gli altri, ma ha la mia stima. Il turno in campo arriva per tutti, ritornerà a giocare molto presto, sono contento di allenarlo. A destra Marusic ha fatto due partite in Nazionale, non ha dato segnali negativi, ha chance come Patric, deciderò domani anche in quella posizione".

Che pensi del Milan di Gattuso?

"Abbiamo incontrato il Milan anche in semifinale l'anno scorso. Sono accorti. Gattuso è un ottimo allenatore, ha un'ottima media punti ed è un grandissimo motivatore. Siamo preparati, probabilmente ci aspetteranno, dovremo essere bravi sulle loro ripartenze. Hanno giocatori importanti".

Il rugby può rovinare il terreno di gioco?

"Sono un grande appassionato di rugby, è bello avere a Roma una partita come Italia-All Blacks. La preoccupazione è sul campo, solo che noi e la Roma abbiamo tante partite di coppa e campionato. Il manto erboso è peggiorato rispetto a quando giocavo io, meritiamo un impianto migliore. Il terreno di gioco negli ultimi ha avuto qualche problema, contro la Spal già è successo. Il rugby a Roma è un vanto. Speriamo che gli addetti facciano sì che ci sia un ottimo campo per noi e il Milan, è una grande partita e serve un bel terreno di gioco per un grande spettacolo".

Come sta Luis Alberto?

"Le motivazioni fanno la differenza in partite così. Sono soddisfatto della settimana. Luis Alberto non salta un allenamento da un mese, ha fatto una partita di sacrificio col Sassuolo, è entrato nell'azione del gol di Parolo. Come Milinkovic e Immobile ha fatto ciò che gli ho chiesto. Ha lavorato bene lui in settimana, così come Correa. Sono soddisfatto degli attaccanti, due partiranno dall'inizio, altri due penso giocheranno a Cipro. Cercherò di alternarli e schierare domani chi mi darà più garanzie".

Che Milinkovic si aspetta?

"È rientrato dalla Nazionale con un problema, ha fatto una settimana a parte, poi da martedì si è riaggregato al gruppo. Lo vedo in netta crescita, a Reggio Emilia ha fatto riscontrare buoni dati, spero che tutti possano fare una grande partita. Vogliamo tenere il quarto posto, ci sono tante squadre temibili. Sono contento del lavoro svolto in questi giorni a Formello".