Lazio, Condò: "Difficile migliorare la squadra. Supercoppa? La Juve si può battere" - VD

21.11.2019 07:25 di Francesco Mattogno Twitter:    Vedi letture
Fonte: Leonardo Giovannetti - Lalalaziosiamonoi.it
Lazio, Condò: "Difficile migliorare la squadra. Supercoppa? La Juve si può battere" - VD

Tra i tanti giornalisti di spicco presenti al Social Football Summit, c'era anche il volto di noto di Sky Sport Paolo Condò. Lalaziosiamonoi.it l'ha raggiunto in esclusiva per parlare di Lazio, dalla corsa Champions alla Supercoppa contro la Juventus. Ecco le sue parole: "Dal campionato della Lazio mi aspetto un inseguimento deciso al piazzamento Champions. Sono stati tenuti in rosa dei giocatori che avevano grande mercato, altri - come Immobile - sono nel pieno della loro maturità e con lo stimolo di potersi giocare un Europeo la prossima estate. Questa è la situazione ideale, vedendo anche il momento difficile di altre squadre, come Napoli e Milan, che dovrebbero competere con i biancocelesti per il quarto posto. Quindi sì, può essere l'anno in cui la Lazio tornerà in Champions League. Mercato? Non so come la Lazio possa migliorarsi, non può prendere Lewandoski, per esempio. Per il percorso che sta facendo Correa non andrei a mettere in discussione il suo ruolo di seconda punta. È nel pieno della maturazione, è giovane, deve giocare e non entrare in competizione con qualcuno che lo releghi in panchina. Io allargherei un po' l'organico, soprattutto sulla fascia, visto che Inzaghi le sfrutta molto. Non potendo arrivare al grande campione, cercherei di mantenere tranquilli i giocatori che ho in rosa e che stanno crescendo".

SU INZAGHI: "Inzaghi può dare ancora tanto alla Lazio. Ha il classico problema di ogni allenatore che allena da tanti anni la stessa squadra. Il calcio funziona come il teatro: ogni tanto bisogna cambiare le ballerine. È normale. Pensi che abbia già dato il massimo, non è così. La Lazio è il primo club allenato da Inzaghi, che avrà ancora una lunga carriera davanti. Sinceramente non ho mai pensato che fosse lui il problema di questa squadra. È fisiologico che ci possano essere delle discussioni in tal senso, ma non sono mai andate oltre la normalità delle cose".

SULLA SUPERCOPPA: "Mi aspetto una partita coraggiosa, dipenderà anche come starà la Juventus. La Lazio ha già sorpreso i bianconeri con quel 3-2 firmato da Murgia. Quando giochi contro la Juve l'aspetto più difficile è credere che sia possibile batterla dopo quello che ha fatto negli ultimi 8 anni. La Lazio invece sa che si può vincere".

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO DELL'INTERVISTA A PAOLO CONDO'

Pubblicato il 21/11 alle 13.35