Fiorentina - Lazio, Immobile: "Non si può prendere gol al primo tiro, ci ha detto sfiga"

Pubblicato ieri alle 23:14
11.03.2019 07:30 di Alessandro Menghi Twitter:   articolo letto 9612 volte
Fonte: Alessandro Menghi - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico Gaetano
Fiorentina - Lazio, Immobile: "Non si può prendere gol al primo tiro, ci ha detto sfiga"

Immobile ha segnato e portato la Lazio in vantaggio, ma non è bastato. Ciro ha commentato l'1-1 con la Fiorentina ai microfoni di Lazio Style Channel: “Abbiamo pagato alla prima occasione, questo è il calcio. Potevamo chiuderla prima per gestire il risultato. Ora siamo indietro in classifica, ma siamo ottimisti. Abbiamo giocatori forti che possono dare una mano e sostituirmi contro il Parma, bisogna dare tutto e vincere perché c’è lo scontro tra Inter e Milan e possiamo accorciare. Fraseggiamo molto, dipende dalle nostre caratteristiche, ci piace giocare veloce con la palla a terra. Dobbiamo rimanere lucidi e giocando come stasera, correggendo qualche sbavatura e con un po’ di fortuna possiamo fare tanto. Il palo? Ha fatto una paratona, ma ci sta. Dispiace soprattutto per l’occasione dopo perché potevo incrociare meglio. Ma non possiamo subire gol al primo tiro, abbiamo avuto un po’ di sfiga. Il figlio in arrivo? È sempre un’emozione diversa, è maschio e sarà tutto diverso. Non ci sembra vero che dobbiamo prendere tutto azzurro (ride, ndr). Siamo felici anche se siamo ancora in inferiorità numerica, due maschietti contro tre femminucce. Il nome non l’abbiamo deciso ancora, ci stiamo pensando e le bimbe vogliono dire la loro”.

Il centravanti partenopeo si è fermato anche ai microfoni dei giornalisti presenti in zona mista: “Si esce con l’amaro in bocca e con un’arrabbiatura che dobbiamo far passare in fretta perché la Lazio oggi ha giocato alla grande ma ha buttato due punti. Bisogna migliorare da questo punto di vista, la partita andava chiusa nel primo tempo e invece loro hanno fatto gol alla prima limpida occasione che hanno avuto. Adesso dobbiamo guardare avanti. Dopo il pareggio loro stavano meglio di noi perché sono riusciti a pareggiare una partita che era difficile da riprendere. Il rammarico, come detto prima, è che non siamo riusciti a chiuderla prima. Inoltre ci gira male perché alla prima occasione prendiamo gol. In classifica stiamo un po’ indietro rispetto alle concorrenti però ci sono ancora tante partite da giocare. Bisognerà vincere le prossime due partite: se vuoi giocarti qualcosa di importante, devi giocarti qualcosa di importante. Noi però abbiamo una partita in meno e dobbiamo vincere gli scontri diretti. Sbaglio i gol facili? Si, lo penso anche io. Mia madre mi dice da quando 8 anni che facevo dei gol incredibili e poi sbagliavo quelli più semplici. L’intesa con Correa? È ottima l’intesa con lui, è un giocatore fortissimo. Rimane il rammarico perché nella ripresa siamo andati un po’ in difficoltà. Abbiamo cambiato il modo di giocare: prima andavamo spesso in profondità, ora facciamo più fraseggi. Contro il Parma io non ci sarò, ma dobbiamo dare tutto per vincere perché è una partita fondamentale”.

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO DI IMMOBILE IN ZONA MISTA