Lega Serie A, il consiglio conferma: "Lazio - Torino si deve giocare oggi". Scontro con la FIGC

02.03.2021 17:30 di Daniele Rocca Twitter:    Vedi letture
Fonte: Ansa
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Lega Serie A, il consiglio conferma: "Lazio - Torino si deve giocare oggi". Scontro con la FIGC

PREMI F5 PER AGGIORNARE

AGGIORNAMENTO ORE 17.30 -  Braccio di ferro tra Lega Serie A e FIGC, che mantengono due posizioni diverse. A riportarlo è Gazzetta.it che spiega: la Lega ha specificato nel Consiglio di oggi che la richiesta di rinvio farebbe saltare definitivamente la diga del protocollo facendo deragliare il campionato. Di posizione diversa la FIGC, che stamattina tramite il presidente Gravina ha parlato di oggettiva impossibilità a disputarla. Per Gravina il caso Torino è molto diverso da quello Napoli perché in questa situazione è stata individuata con certezza la disposizione dell'Asl di Torino che non è arrivata nelle ore precedenti alla partita, ma era nota e manifesta già da una settimana.

AGGIORNAMENTO ORE 15.15 - Il Consiglio di Lega di Serie A, riunito d'urgenza e appena conclusosi, ha confermato con una decisione presa all'unanimità "Lazio-Torino si deve giocare oggi". Lo apprende l'ANSA da fonti qualificate. E' del tutto evidente, però, che la gara in programma alle 18.30 non verrà disputata. La squadra granata infatti non è partita dal capoluogo piemontese per raggiungere Roma in conseguenza di una disposizione della Asl competente.

AGGIORNAMENTO ORE 14.45 - Il consiglio di Lega è stato convocato a poche ore dall'inizio fissato per Lazio-Torino, gara alla quale la squadra granata non si presenterà in conseguenza di una ordinanza della Asl. Ieri sera il presidente della Lega Dal Pino avrebbe voluto rinviare la partita, ma dopo una consultazione con tutti i club, la stragrande maggioranza dei presidenti gli ha chiesto di non farlo. Questa mattina, però, il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina ha parlato di "oggettiva impossibilità di disputare Lazio-Torino". Del consiglio di Lega fanno parte Tommaso Giulini del Cagliari, Luca Percassi dell'Atalanta, Paolo Scaroni del Milan e Maurizio Setti del Verona. Senza diritto di voto i consiglieri federali Claudio Lotito (Lazio) e Giuseppe Marotta (Inter).

Consiglio di Lega di Serie A convocato d'urgenza, e attualmente riunito, per affrontare la complessa questione dei protocolli covid, anche alla luce delle ordinanze della Asl.

(seguono aggiornamenti...)