Roma, multe cancellate illegalmente: Lotito indagato. Il comunicato della Lazio: "Solo un clamoroso equivoco"

28.01.2019 15:08 di Daniele Rocca Twitter:    vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Roma, multe cancellate illegalmente: Lotito indagato. Il comunicato della Lazio: "Solo un clamoroso equivoco"

Nelle ultime ore si è diffusa una notizia riguardante il presidente della Lazio, Claudio Lotito. Stando a quanto riportato dai principali quotidiani nazionali, il patron sarebbe indagato per concorso in falso e truffa dalla Procura di Roma in una indagine per un giro di multe illegalmente cancellate (periodo che va dal 2012 al 2014). In risposta a tali accuse, il sito della Lazio ha pubblicato un comunicato ufficiale: "In riferimento alle notizie stampa, radiofoniche e televisive relative alle contravvenzioni del Comune di Roma, i legali del Presidente della S.S. Lazio Claudio Lotito comunicano che si tratta di un clamoroso equivoco che verrà prontamente chiarito nelle sedi competenti e precisano che le cifre contestate si riferiscono a multe di circa 15 mila divenute 26 mila per effetto delle sanzioni previste dalle cartelle, che riguardano macchine intestate a società di cui il Presidente è socio." Per approfondire il tema l'avvocato della società biancoceleste Gian Michele Gentile ha parlato ai nostri microfoni: "Hanno contestato di avere ottenuto senza averne diritto lo sgravio di alcune contravvenzioni. Non ho ancora gli atti, li vedrò domani mattina. Non so ancora, vedrò domani mattina cosa risulta e poi decideremo cosa fare. La sede competente è il tribunale del riesame, è un processo che riguarda 150 persone, non riguarda solo Lotito. Immagino di trovare un metro cubo di carte. Abbiamo 10 giorni di tempo, vediamo un attimo di capire la parte che riguarda Lotito e cosa c’è, poi decideremo cosa fare”.