Lazio, Reina e un "quasi derby": contro l'Inter Pepe chiude la porta

Nelle dieci volte in cui ha giocato contro l'Inter, tra Liverpool e Napoli, ha collezionato cinque vittorie e solamente due sconfitte.
13.02.2021 08:30 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Lazio, Reina e un "quasi derby": contro l'Inter Pepe chiude la porta

Di nuovo a San Siro. Questa volta, però, non per incontrare vecchi compagni, bensì per sfidare l'Inter in una gara che ha tutto il sapore di un "quasi derby" per Pepe Reina. Una partita che lo spagnolo non è mai riuscito a giocare da portiere rossonero, in virtù della presenza di Donnarumma come titolare, ma che gli ha sempre lasciato l'amaro in bocca e un senso di riscatto dalla panchina (3 sconfitte in altrettanti incroci). Anche perché, contro i nerazzurri'estremo difensore riesce ad esaltarsi. E i numeri lo confermano

I PRECEDENTI . Sono dieci i precedenti di Reina contro i nerazzurri, due da numero uno del Liverpool e otto a difendere la porta del Napoli. Il bilancio, riporta la rassegna stampa di Radiosei, è decisamente positivo, con ben cinque vittorie all'attivo. Si tratta del doppio successo nella sfida di andata e di ritorno degli ottavi di finale di Champions League 2007-2008 quando vestiva la maglia dei Reds, e di altri tre incroci da azzurro: due al San Paolo e uno al Mezza. Per il resto sono arrivati tre pareggi e due sole sconfitte. Un trend ottimo che lo vede in vantaggio in questo particolare confronto. 

PORTA CHIUSA - E quello delle vittorie non è l'unico dato incoraggiante in vista della sfida in programma domenica a San Siro. Reina è riuscito, in ben sette occasioni contro i nerazzurri, a chiudere la partita con un cleansheet. Si tratta del 70% degli incontri. Una percentuale altissima che, per essere confermata, avrà bisogno di una prova di alto livello da parte di tutta la Lazio. Solamente così lo spagnolo potrà collezionare, magari, un'altra partita senza subire gol: da quando è nella Capitale, è capitato già in cinque circostanze, tre delle quali nelle ultime cinque partite giocate in campionato. In biancoceleste è diventato un vero "regista" della difesa. Dovrà farlo anche domenica, ripagando le aspettative di Inzaghi che non ha tentennato a cambiare le gerarchie in porta. Pepe vuole aggiornare i numeri contro i nerazzurri. Se riuscisse a farlo, ne gioverebbe l'intera squadra.

Lazio, Immobile a un passo dalla storia: a San Siro può tagliare un traguardo importante

Lazio, Cragnotti: "Vieri all'Inter, vi racconto la trattativa con Moratti"

TORNA ALLA HOMEPAGE