Calciomercato Lazio, Raul Moro tesoro da blindare: contatti per il rinnovo

Il giovane spagnolo continua a fare la differenza in Primavera. Il suo contratto scadrà nel 2022, si lavora per arrivare al prolungamento
15.04.2021 07:25 di Marco Valerio Bava Twitter:    Vedi letture
Fonte: MarcoValerio Bava-Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Calciomercato Lazio, Raul Moro tesoro da blindare: contatti per il rinnovo

Palla a Raul Moro e s’abbracciano. Chi? I giocatori della Primavera della Lazio. Incontenibile lo spagnolo, straripante per la categoria giovani. Altri due gol, stavolta con il Verona, per spedire i biancocelesti in finale di Coppa Italia: d’astuzia il primo, di classe pura il secondo. 18 anni compiuti il dicembre scorso, è nato nel dicembre 2002, a pochi giorni dallo scoccare del 2003. Giovanissimo, ma già decisivo. Contro i veneti è andato a fiammate, non era al top, sembra lo tormentasse un affaticamento muscolare, ma per l’Hellas non c’è stato comunque niente da fare. I numeri sono straordinari: 13 partite giocate in tutte le competizioni per un totale di 996’ e 14 gol realizzati che vuol dire una rete ogni 71’. Raul Moro è ormai una realtà, pure se la prima squadra resta per ora off-limits. Inzaghi l’ha impiegato solo una volta, era il 20 luglio, la Lazio stava perdendo 2-1 allo Stadium contro la Juventus e nel finale - a 120’’ dal termine - Moro venne gettato nella mischia nel disperato tentativo di agguantare il pari. Poi più niente. Solo Primavera. La Lazio l’ha pagato quasi 6 milioni di euro nell’estate del 2019, Tare stravede per questo ragazzo, l’ha strappato al Barcellona e soprattutto alla concorrenza di tante big inglesi. Chelsea su tutte.

RINNOVO - Moro allora aveva firmato un contratto di tre anni, scadrà nel 2022, non poteva siglarne uno più lungo. Lo impongo le norme. Manca poco più di un anno alla scadenza e tanti club importanti sono tornati a bussare alla porta dell’agente del giocatore. Inglesi, spagnole e pure un paio di big italiane (s’era parlato del Milan). Moro alla Lazio sta bene, non ha mai fatto polemica, è ben integrato nel gruppo della Primavera e s’allena spesso con la prima squadra, non ha mai fatto pressioni per andare via; ma ovvio che speri, dalla prossima stagione, di cominciare ad assaggiare palcoscenici più importanti, i palcoscenici dei grandi. Il ds non vuole perderlo, ha in mente di farlo entrare in pianta stabile in prima squadra dal ritiro di Auronzo e per questo ha allacciato i contatti con l’entourage di Moro per rinnovare il contratto. Come appreso dalla nostra redazione, infatti, ci sono stati i primi contratti tra le parti, colloqui per cercare di gettare le basi di un prolungamento di cinque anni che possa far diventare Raul un vero e proprio pilastro per il domani del club. Per non c’è accordo, non s’è ancora arrivati alla stretta di mano, ma sono previsti nuovi contatti nelle prossime settimane. Blindare Moro diventa necessario, il futuro è qui e non aspetta. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Pubblicato il 14/04