Lazio, Strakosha: "Arrivare ottavi ci ha dato una svegliata. Sogno trofei"

Le parole di Thomas Strakosha ai microfoni di Lazio Style Channel. Tanti gli spunti interessanti del suo intervenuto, dai sogni ai compagni.
09.08.2019 07:22 di Francesco Mattogno Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lazio, Strakosha: "Arrivare ottavi ci ha dato una svegliata. Sogno trofei"

Uno Strakosha a tutto tondo è quello andato in onda su Lazio Style Channel a margine dell'allenamento mattutino dei biancocelesti. Il portiere albanese ha parlato del suo stato di forma, degli obiettivi per la prossima stagione e di Vavro e Berisha, due compagni che aiuteranno la Lazio in questo campionato. Ecco il suo intervento: "Si sta alla grande qui a Marienfeld, meglio di Roma per il clima, non per quello che ha da offrire (ride n.d.r.). Fisicamente sto molto meglio, mi sto riprendendo piano piano. È stata dura restare fuori 3 mesi, mi mancava molto il campo. Mi ha fatto bene giocare due amichevoli di fila, è servito a riprendere quel ritmo che avevo perso. Nel calcio moderno il portiere è ormai un giocatore di movimento aggiunto, quindi stiamo preparando i movimenti con la squadra per farci trovare pronti per la nuova stagione".

LA SERIE A: "Mi fa piacere che vengano in Italia giocatori forti come Lukaku. Il campionato italiano sta tornando uno dei migliori al mondo, avere giocatori di livello internazionale è una cosa solo che positiva. La Lazio negli ultimi 3 anni ha dimostrato che può giocare e vincere con chiunque, ma anche perdere con chiunque. È una questione di testa, per la qualità che abbiamo potremmo lottare sempre per il vertice. Dobbiamo imparare a mantenere la concentrazione. Si è capito che non eravamo più noi stessi l'anno scorso. Ci ha fatto bene finire ottavi, ci ha dato una bella sveglia. Poi la vittoria della Coppa Italia ci ha permesso di entrare almeno in Europa, Non possiamo più perdere punti stupidi, meritiamo di stare in cima alla classifica".

BERISHA E VAVRO: "È un ragazzo sempre positivo, gli ha fatto male stare fuori. Lui è uno che si allena sempre al massimo. È più motivato che mai, è molto positivo e vuole dimostrare il suo valore. Ci darà una grossa mano. Siamo compagni di stanza, lui è un tipo molto tranquillo. Stiamo parlando del campionato che verrà e sogniamo di finire nelle prime posizioni. Vavro non molla mai. È sempre concentrato, mentalmente è incredibile e dà sempre il massimo. Si è messo subito a disposizione, ha capito i nostri obiettivi e ha capito il modo di giocare della squadra a livello tattico. Sta già imparando la lingua, ci darà una grossa mano". Infine, Strakosha ha rilasciato qualche battuta personale: "Il mio sogno? È arrivare nelle prime 4 della Serie A e vincere altri trofei. I meme? Ho preso questa passione da mio fratello e scherziamo tra di noi anche su Instagram. Fare ridere le persone è sempre una bella cosa" - poi sul nuovo regolamento che permetterà alle squadre di giocare di più con il portiere, ha detto - "Per noi non cambia molto con le nuove regole, perché giocavamo già la palla da dietro, lo faremo ancora di più e vederemo se aiuterà". 

LAZIO, SESTO GIORNO DI RITIRO A MARIENFELD

LAZIO, LA NOSTRA INTERVISTA ESCLUSIVA A CATALDI

TORNA ALLA HOMEPAGE

Pubblicato ieri alle 11:20