Calciomercato Lazio, proposto Ricardo Rodriguez: no biancoceleste, ecco perché

Sul tavolo della Lazio è arrivata la candidatura dell'esterno svizzero del Milan. Ecco perché i biancocelesti hanno detto no.
05.01.2020 07:30 di Marco Valerio Bava Twitter:    Vedi letture
Fonte: MarcoValerio Bava-Lalaziosiamonoi.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Calciomercato Lazio, proposto Ricardo Rodriguez: no biancoceleste, ecco perché

La Lazio non vuole muoversi sul mercato di gennaio, almeno questo è quello che filtra da Formello. Solo se capiteranno occasioni davvero importanti, di quelle impossibili da farsi sfuggire, allora si deciderà di acquistare. Altrimenti solo operazioni in uscita o al massimo di contorno, come quella che può riguardare Jallow. Ma sul gambiano per ora pesa il veto del ds. La Lazio non ha alcuna intenzione di toccare gli ingranaggi di un meccanismo che finora ha funzionato alla grande. Non si vuole ingolfare l’organico, rompere gli equilibri di un organico mai così unito, di un gruppo che ha fatto della compattezza la propria forza. “La macchina viaggia alla grande, perché portarla ai box per una riparazione?”, questo è il messaggio che fa circolare la società. Per questo vengono respinte al mittente le tante proposte che stanno arrivando sui tavoli biancocelesti. Una decina di giorni fa, alcuni intermediari hanno recapitato a Formello la candidatura di Ricardo Rodriguez. L’esterno svizzero è in uscita dal Milan, Pioli non conta più sullo svizzero, a sinistra il titolare è Theo Hernandez. Rodriguez vuole giocare, a giugno ci sarà l’Europeo e l’ex Wolsfburg vuole arrivarci al meglio e soprattutto non ha intenzione di correre il rischio di perdere il treno di Euro 2020. Per questo gli agenti stanno cercando di trovargli una sistemazione. I procuratori alzano il telefono e sondano il terreno, cercano una sponda in alcuni club, fanno il loro gioco. La telefonata c’è stata, un contatto fugace, il tempo di capire che margini non ce ne sono. La Lazio ha declinato la proposta. Per vari motivi. Il primo è quello già evidenziato in precedenza, il club non vuole inserire elementi pesanti a gennaio, col rischio di chiudere spazi a giocatori già presenti in rosa. Rodriguez poi chiede un ingaggio pesante, da oltre due milioni a stagione e il Milan stesso per cederlo vuole intorno ai 15 milioni di euro. Magari anche con la formula del prestito con obbligo di riscatto, ma sulla cifra difficile è derogare. Una cifra considerata troppo alta per un giocatore che nelle ultime stagioni ha faticato molto e che in Serie A non si è mai imposto. Rodriguez, inoltre, ha sempre giocato a quattro, è un terzino, non un esterno a tutta fascia. Tutti elementi che hanno spinto la Lazio a dire “no grazie”. Sullo svizzero ci sono PSV, Watford e più defilato il Napoli. Al momento i biancocelesti non sono entrati in corsa. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Clicca qui per tornare alla home

Calciomercato Lazio, ecco Escalante: il tuttofare della mediana

Lazio, Inzaghi: "Escalante è un buon giocatore"

Pubblicaot il 5/01 alle 00:30