Lazio - Zenit, Immobile: “Studio Ronaldo e Ibra. Possiamo qualificarci da primi”

Le parole dell'attaccante biancoceleste dopo la doppietta allo Zenit.
25.11.2020 07:25 di Edoardo Zeno Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Lazio - Zenit, Immobile: “Studio Ronaldo e Ibra. Possiamo qualificarci da primi”

Nel post partita di Lazio-Zenit, Ciro Immobile, autore di una doppietta, ha commentato il match ai microfoni di Lazio Style Channel: "Sono molto soddisfatto. Abbiamo fatto una partita eccezionale. Non era facile recuperare energie dopo la partita di Crotone su un campo del genere. Ero super motivato, tutti i miei compagni erano sul pezzo. Quando stiamo così è difficile batterci".

PRIMO GOL - “Avevo tanto entusiasmo per questa competizione. Saltare due partite mi è dispiaciuto molto soprattutto perché stavo bene. Avevo tanta rabbia e voglia di fare bene e l’ho dimostrato. Siamo in una condizione fisica e mentale grandiosa".

QUALIFICAZIONE - “Abbiamo l’opportunità di chiudere il girone da primi facendo un partitone a Dortmund. Tra una settimana abbiamo lo spareggio, sappiamo che non basterà quanto fatto all’andata. Se andrà male con il Dortmund ci giocheremo tutto con il Bruges in casa".

Immobile ha parlato anche a Sky: "Quando non gioco a calcio sono come un bimbo a cui mancano i giocattoli. Ci ho dedicato una vita e quindi è doppia la rabbia quando non posso giocare, oggi avevo entusiasmo per dare qualcosa in più alla squadra che fino ad oggi si è comportata egregiamente. Sto entrando nelle classifiche del club ed è bello, leggo nomi che hanno fatto la storia, ne sono orgoglioso. Il merito me lo prendo ma lo divido con i compagni, il mister e lo staff. Il meglio deve ancora venire? Sì, è vero. Quando è arrivato Ronaldo ho avuto uno stimolo in più per almeno mettersi al pari, e lo stesso con Ibra. Studio molto da loro, bisogna farlo con questi campioni qui. Sono contento di questo mini accostamento, mi sento ancora giovanissimo e spero di arrivare come Ibra ora".

Pubblicato il 24/11/2020