Calciomercato Lazio, chi per completare l'attacco? Mayoral la novità, ma Inzaghi...

Lo spagnolo, di proprietà del Real Madrid, è il nome uscito nelle ultime ore. Ma Inzaghi ha fatto il nome di Lasagna, considerato ideale come vice Immobile
18.07.2020 07:15 di Marco Valerio Bava Twitter:    Vedi letture
Fonte: MarcoValerio Bava, Daniele Rocca-Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Calciomercato Lazio, chi per completare l'attacco? Mayoral la novità, ma Inzaghi...

Inzaghi lo ha ammesso nei giorni scorsi: “Con la società stiamo già parlando di mercato”. Parlare, però, vuole dire tante cose: progettare, ma anche confrontarsi e mettere sul tavolo i diversi punti di vista. La Lazio sa dove intervenire, ha preso Escalante e sta lavorando per arrivare a Kumbulla. Poi arriveranno una quarta punta e un esterno mancino. Tutto questo al netto delle cessioni. Se dovesse andar via qualcuno verrà rimpiazzato, questa l’idea della società. Escalante e Kumbulla hanno avuto l’ok di Inzaghi, sono giocatori che ritiene funzionali. Simone ha chiesto calciatori che conoscano il campionato italiano o che siano comunque pronti per essere gettati subito nella mischia. Se il prossimo anno sarà Champions, il calendario sarà compresso, le partite tante e ravvicinate e la rosa dovrà essere all’altezza per ben figurare su tutti i fronti. Su questo Inzaghi non transige. 

STRATEGIA - Tare sta sondando il mercato, lavora sottotraccia come al solito, cerca occasioni, ha fatto intendere che gli investimenti non saranno clamorosi, la Lazio non snaturerà il suo modus operandi. Si farà un’eccezione (se il Verona dovesse accettare) per Kumbulla, ma difficile immaginare altri acquisti da 20-25 milioni. Ci si muoverà in un range diverso, si spenderanno cifre tra i i 5 e 15 milioni per andare a prendere esterno sinistro e quarta punta. Insomma, la Champions non rivoluzionerà il mercato biancoceleste. Almeno nell’immediato. Se poi l’ingresso nella massima competizione diventasse l’abitudine e il fatturato cominciasse a crescere costantemente nei prossimi anni, allora i piani potrebbero cambiare. Tare però è convinto si possa far bene anche senza spendere cifre folli, pensa d’averlo già dimostrato. Il mercato va studiato e vanno trovate occasioni. 

BORJA - Una potrebbe rispondere al nome di Borja Mayoral. L’attaccante spagnolo, di proprietà del Real, ora in prestito al Levante, piace molto al ds a cui è stato proposto qualche settimana fa da alcuni intermediari. La candidatura è stata subito recepita e sono iniziati i contatti con l’entourage del giocatore. Mayoral è un classe ’97, ha 23 anni e una buona esperienza, avendo già vestito le maglie di Real, Wolfsburg e Levante. Quest’anno con il club valenciano ha collezionato 33 presenze in Liga, segnato otto gol e servito due assist. Il Real Madrid non lo considera parte del proprio progetto, è disposto a cederlo visto anche il contratto in scadenza nel 2021 e per il cartellino chiede una cifra tra i 10 e i 12 milioni. Una cifra importante, vista appunto la scadenza tra dodici mesi, ma la richiesta è trattabile e si può strappare un prezzo più favorevole. Occhio alla concorrenza. Però. È agguerrita e numerosa. Su Mayoral ci sono diversi club spagnoli e anche inglesi. 

GLI ALTRI E… LASAGNA - Mayoral, ma non solo. Inzaghi vorrebbe giocatori pronti, il suo sogno sarebbe tornare a battere la pista che porta a Olivier Giroud. Ma il francese ha rinnovato con il Chelsea e nonostante l’arrivo di Werner non ha intenzione di andare via da Londra. Farebbe le valigie solo se fosse il club a metterlo alla porta, ma a quel punto la sua priorità sarebbe un altro club di Premier o l’Inter. Giocatori pronti, appunto, per questo Inzaghi non ha avallato a pieno la candidatura di Luis Suarez, attaccante di proprietà del Watford, ma in prestito al Saragozza. Il colombiano ha sempre giocato in categorie inferiori, sarebbe una scommessa e l’allenatore non vorrebbe accettarne. La pista non è tramontata, va tenuta d'occhio, ma rispetto a qualche settimana fa sembra essersi un po' raffreddata. Discorso simile per Alexander Sorloth, gigante norvegese di 194 cm, esploso quest’anno con il Trabzonspor, con cui ha segnato 21 gol in campionato, ma che grandi palcoscenici non ne ha mai calcati. Mentre non trova conferme la voce di un'offerta da 20 milioni per Santos Borrè del River Plate. Simone ha fatto il nome di Kevin Lasagna, lo considera perfetto come vice Immobile, era un giocatore che aveva richiesto già un paio d’anni fa e che segue sin dai tempi del Carpi. L’Udinese chiede circa 15 milioni, una richiesta considerata eccessiva dalle parti di Formello. Lasagna ha fatto paura alla Lazio, 48 ore fa, alla Dacia Arena, è un contropiedista eccezionale, ha velocità e tiro, Inzaghi l’accoglierebbe volentieri, anche perché non avrebbe problemi d’ambientamento. È una pista da tenere d’occhio, anche se la sensazione è che, in questo momento, in pole per il ruolo di quarta punta ci sia Mayoral…

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Pubblicato il 17-07 alle 17.00