"Fratelli tutti", Lotito: "Razzismo? Nell'organigramma anche pres. Fondazione Shoah" - VIDEO

17.11.2021 07:25 di Elena Bravetti Twitter:    vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
"Fratelli tutti", Lotito: "Razzismo? Nell'organigramma anche pres. Fondazione Shoah" - VIDEO

In occasione della presentazione dell'amichevole "Fratelli tutti", in programma domenica 21 novembre al Training Center di Formello, il presidente Claudio Lotito si è espresso in questo modo sull'argomento: "Lo sport privilegia il merito, la sana competizione, la capacità di raggiungere determinati obiettivi. Bisogna armonizzare le individualità e far in modo che lavorino all’unisono, come un’orchestra. Siamo entusiasti che la Lazio sia portavoce di un linguaggio dello sport, quello universale. Lo realizzeremo a Formello, la nostra casa. Viviamo in una società di chiusure, di pregiudizi, che devono essere sostituiti da dialogo, da integrazione".

IL VALORE DEL CALCIO - "Il calcio deve portare all’attenzione dell’opinione pubblica temi che troppo spesso sono dimenticati. Ci sono bambini fortunati e meno fortunati, a cui viene tolto il sogno di esprimere il proprio volere, le proprie aspirazioni solo perché appartengo a un’etnia, ad esempio quella rom, che viene diffamata. Vogliamo che tutti abbiano stessa dignità e opportunità e stessa possibilità di dimostrare tutto il proprio valore. Con questa partita, vogliamo dare a tutti l’opportunità di diventare campioni".

CONTRO IL RAZZISMO - “Penso di aver intrapreso la strada giusta dal momento in cui sono diventato  con orgoglio rivendico un processo di cambiamento da questi atteggiamenti che non hanno nulla a che vedere con i valori dello sport e quelli della dignità umana. Per testimoniare questo totale allontanamento da qualsiasi iniziativa volta a discriminare, abbiamo inserito all’interno del nostro organigramma il Presidente della fondazione Shoah. Siamo dalla parte dei valori, non da quella di chi usa il calcio per fini strumentali che nulla hanno a che vedere con il rispetto dello sport”.

Il Presidente è poi intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio. Le sue parole: “Vogliamo proseguire il nostro cammino, oggi è una tappa importante in questo cammino lento di crescita nel sociale e soprattutto culturale. Con questa iniziativa vogliamo dare una forma di riscatto a tutte quelle persone che vivono nel dolore perché emarginati, situazione acuita soprattutto con la Pandemia soprattutto per i bambini. Il calcio ha dei valori fondanti per la società civile, ci auguriamo che possa coinvolgere attraverso questa capacità mediatica una moltitudine di persone partendo dai ragazzi che saranno i futuri cittadini del domani che instaureranno rapporti interpersonali con la logica della partecipazione e non della discriminazione, dove prevale il merito e non la provenienza. Abbiamo aperto la nostra casa cosa che facciamo di rado, all’insegna dell’accoglienza perché vogliamo dare un tributo e un contributo per far capire alle persone quanto sia importante superare queste barriere. Il Santo Padre a Formello? Sarebbe un onore, una benedizione per quello che rappresenta dal punto di vista spirituale e su questa iniziativa che deve avere un coinvolgimento emotivo interiore che faccia riflettere le persone perché non si vive di solo pane ma si vive anche e soprattutto della gioia di poter aiutare gli altri, i più deboli"

Le parole di Lotito in occasione della presentazione dell'amichevole (VIDEO)

Le dichiarazioni di Lotito ai cronisti presenti (VIDEO)

Pubblicato il 16/11