Lotito, il servizio di Report e la risposta del patron: i dettagli

Stasera il programma di Raitre parla dell'offerta presentata dal presidente biancoceleste per l'acquisto di New Alitalia e di un documento...
17.01.2022 09:00 di Lalaziosiamonoi Redazione   vedi letture
Lotito, il servizio di Report e la risposta del patron: i dettagli
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

RASSEGNA STAMPA - Claudio Lotito sarà il protagonista di un servizio della trasmissione Report, in onda stasera su Raitre. Il programma parla del tentativo fatto dal patron della Lazio di acquistare New Alitalia nel luglio del 2019. Lotito provò ad acquistare il 37,5% della compagnia con un'offerta da 375 milioni. Report, come sottolinea Sigfrido Ranucci, spiega che le garanzie bancarie arrivarono con una lettera del Banco Santander che sarebbe falsa. Informato e incalzato, come riporta l'edizione odierna de La Repubblica, Lotito ha risposto di non aver preparato lui il documento. Il presidente biancoceleste risponde:  «Non c'è nessun problema anche perché io ho dato incarico per poter fare questa cosa a una struttura. La dichiarazione della conformità non è che l'ho fatta io (...) Allora, le posso dire: noi avevamo dato incarico a una struttura che, ai tempi, se non ricordo male, a una banca d'affari a farci questo tipo di discorso. Benissimo sarà un documento falso, vorrà dire che è stata fatta una truffa ai nostri danni». Il conduttore spiega che Lotito ha scoperto il fatto solo grazie all'intervista e di aver subito mandato ai legale di valutare  eventuali iniziative a tutela della sua persona nei confronti del soggetto cui è stata commissionata. Ranucci prosegue:  «Comunque, l'intera documentazione non è stata neppure presa in considerazione poiché la condizione della proposta di Lotito era di avere voce in capitolo nella gestione di New Alitalia. Venuta meno questa condizione, per volontà degli altri soggetti coinvolti nell'operazione (Ferrovie, ministero dell'Economia, la compagnia aerea statunitense Delta Airlines), la trattativa si è interrotta anticipatamente. Rimane un tema. Ma chi ha preparato quel falso? Sarebbe importante scoprirlo perché potrebbe essere in grado di prepararne altri e di tirare pacchi di dimensione milionaria». Un'inchiesta che arriva su una vicenda ormai superata e datata oltre due anni e mezzo fa. Un'ipotesi che si è arenata già sul nascere per un'azienda che ha avuto mille vicessitudini e che ormai è soppiantata.