Calciomercato Lazio, carpe diem: ecco gli svincolati che possono diventare occasioni

In un mercato che sarà inevitabilmente più povero, ecco i giocatori che possono liberarsi a zero e diventare occasioni anche per la Lazio.
02.04.2020 06:55 di Marco Valerio Bava Twitter:    Vedi letture
Fonte: MarcoValerio Bava-Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Calciomercato Lazio, carpe diem: ecco gli svincolati che possono diventare occasioni

Finirà la stagione? E se sì, quando? L’incertezza regna sovrana, gli scenari cambiano costantemente, l’ottimismo lascia il campo al pessimismo (e viceversa) con estrema rapidità. Incerto è l’esito e incerte sono anche le date. Il 30 giugno, sulla carta, scadranno i contratti e la stagione ufficialmente avrebbe la sua conclusione. Ma se si ricominciasse a giocare, ecco allora che si dovrebbe abbattere il muro del 30 giugno e arrivare almeno a metà luglio. Con conseguente proroga dei contratti in scadenza e congelamento di accordi già presi tra calciatori in regime di svincolo e club che hanno pianificato di assicurarsene le prestazioni a parametro zero. Un mercato, quello degli svincolati, a cui la Lazio ha già attinto. Gonzalo Escalante sarà a disposizione di Simone Inzaghi per la prossima stagione, il capitano dell’Eibar ha già firmato un accordo preliminare con i biancocelesti e andrà a completare la mediana laziale. Ma in un mercato che si preannuncia più povero, con la crisi economica che inevitabilmente si abbatterà sul calcio europeo e mondiale, ecco che quello degli svincolati diventa un territorio da battere con attenzione. 

PORTIERI - La Lazio blinderà Strakosha e ripartirà da lui. Qualche dubbio in più su Proto che non esclude il ritorno in patria. Chi potrebbe sostituirlo nel caso di partenza? In Italia poca scelta: Buffon (40) rinnoverà con la Juventus, Ujkani e Marchetti - gli altri in scadenza - non sembrano profili adeguati per trascorsi, qualità e prospettive. Occasioni potrebbero diventare Diego Benaglio (36) e Danijel Subasic (35) che vedranno terminare il loro contratto col Monaco nei prossimi mesi. Hanno un’età, ma anche parecchia esperienza e qualità importanti. Subasic può vantare 44 presenze con la nazionale croata, protagonista nella cavalcata al Mondiale del 2018. In Inghilterra si dovrebbero liberare a zero i secondi di City e Chelsea: Bravo (36) e Caballero (38) sono a scadenza e per ora il rinnovo non è arrivato. Anche in questo caso l’esperienza non manca. Meno invitanti, almeno sulla carta, sembrano i profili di Vorm (38) - terzo portiere del Tottenham - e di Joe Hart (32) ormai diventato secondo al Burnley. 

DIFENSORI - In Serie A qualche occasione potrebbe palesarsi. Palomino (30) è in scadenza di contratto con l’Atalanta e il rinnovo non è ancora arrivato. È abituato a giocare nella difesa a tre, sia da centrale che da terzo di sinistra, può diventare un profilo interessante. Non sembrano poter diventare profili da Lazio, invece, Klavan (34), Calderoni (31), Sala (28) e Danilo (36). Così come è complicato ipotizzare un ritorno di De Silvestri (32) che è in scadenza col Torino. In Francia occhio al PSG che perderà a zero (a meno di rinnovi dell’ultima ora) Thiago Silva (36), Meunier (28), Kurzawa (27) e il giovane talento Tanguy Kouassi (17). Kurzawa è un esterno sinistro, ruolo in cui la Lazio deve intervenire, sarebbe un rinforzo importante, ma l’ostacolo è uno stipendio da 3,9 milioni che il giocatore vorrebbe vedere implementato nel suo nuovo club. Discorso simile per Meunier che è corteggiato da tutti i top club d’Europa. Kouassi è una delle stelline del vivaio parigino, ha già esordito e segnato in prima squadra, è un centrale forte fisicamente, rapido, lo paragonano a Thuram, chi lo prenderà farà il più classico dei “colpacci”. A meno che il PSG non riesca a fargli firmare il rinnovo. In Bundesliga può diventare un obiettivo Robin Knoche (28), in scadenza col Wolfsburg, con cui ha giocato 224 volte e segnato 15 gol. Centrale potente, fisico, sarebbe una buona alternativa ad Acerbi. Può giocare centrale di difesa o mediano davanti alla difesa, invece, Benjamin Stambouli (30) che a giugno vedrà scadere il suo contratto con lo Schalke 04. A destra la Lazio è a posto, a meno che non esca Marusic (corteggiato dal PSG), a quel punto servirebbe un’alternativa a Lazzari e Lukasz Piszczek (35) è in scadenza con il Borussia Dortmund, in stagione ha messo insieme già 29 presenze, ma l’età è un ostacolo. In Spagna, invece, occasioni poche: ci sarebbe Ezequiel Garay (33), in scadenza con il Valencia, se la Lazio dovesse andare a rintracciare un clone di Acerbi. In Premier, invece, un grande nome è quello di Jan Vertonghen (33) che in Italia è corteggiato da Napoli e Inter e ha un ingaggio super da quasi 5,5 milioni a stagione. Meno altisonante, ma di maggior prospettiva, è un altro giocatore degli Spurs in scadenza come Japhet Tanganga (21), sei presenze in Premier quest’anno. Per il versante destro, dovesse servire un intervento, si liberano Manquillo (25) del Newcastle, Clyne (28) del Liverpool e Fosu-Mensah (22) grande promessa (per ora non mantenuta) dello United. Mentre sembra out per limiti di età Leighton Baines (36) che vedrà scadere il suo contratto con l’Everton. 

CENTROCAMPO - Con l’arrivo di Escalante e il probabile rinnovo di Parolo e quello già concluso di Cataldi, ecco che pensare a un altro innesto a centrocampo sembra complicato. A meno che non esca un big. Sul mercato italiano c’è Giacomo Bonaventura (31) che non rinnova con il Milan e che alla Lazio è già stato proposto. Occasioni in regia possono essere Miguel Veloso (34) e Borja Valero (35), ma al momento è complicato immaginare un loro avvicinamento ai biancocelesti. In Ligue 1 l’occasione può essere rappresentata da Adil Aouchiche (18) stellina delle giovanili del PSG che ha già esordito in prima squadra. Trequartista d’estro e buon fisico, non ha ancora rinnovato il contratto in scadenza. Nel Nizza, invece, si potrebbe liberare Arnaud Lusamba (23), centrale o mezzala di passo. In Spagna la Lazio ha già attinto con Escalante, dall’Athletic Bilbao può andare via a zero Mikel San José (31), mediano di gran fisico, finito un po’ ai margini proprio per non aver rinnovato il contratto. In Bundesliga il nome più attraente è quello di Charles Aranguiz (31) mediano che è in scadenza col Bayer Leverkusen e percepisce poco meno di 2 milioni a stagione. L’agente ha già chiarito che il cileno non rinnoverà coi tedeschi e che piace a Inter e PSG. Occhio anche a Janik Haberer (26) centrocampista centrale che bene sta facendo con il Friburgo. Era stato accostato alla Lazio in passato, chissà non possa tornare di moda: parliamo di Daniel Caligiuri (32), esterno destro in scadenza con lo Schalke 04 e ora ai box per un infortunio al ginocchio. Infortuni che hanno costellato la carriera di Nuri Sahin (32) che a fine stagione si libererà dal Werder Brema. Qualche rumors ha accostato alla Lazio, invece, Adam Lallana (32) in scadenza con il Liverpool. Ma l’inglese guadagna tanto (5 milioni a stagione) e da Formello un interesse non è mai stato confermato. Protagonista nella sorpresa Sheffield United è stato John Lundstram (26) centrocampista centrale oggi in scadenza con la Blades. Nel Leicester, invece, contratto vicino alla fine per Nampalys Mendy (27) che al King Power Stadium non s’è mai davvero imposto. Dal Newcastle può liberarsi Matthew Longstaff (20), fratello del più quotato Sean, mediano tenace e di prospettiva che ora cerca una nuova avventura. Meno prospettiva, ma più esperienza per Jeff Hendrick (28), colonna della nazionale irlandese e del Burnley, con cui però non ha ancora rinnovato. 

ATTACCO - In Italia poche occasioni. Mertens (33) è a un passo dal rinnovo con il Napoli, mentre Callejon (33) aspetta un’offerta ricca per chiudere la carriera. Ancora da definire il futuro di Ibra (39), ma la Lazio non c’ha mai pensato, difficile lo faccia ora. Palacio (38) rinnoverà con il Bologna, mentre ancora incerto Pazzini (36) a Verona. In Francia il nome più illustra tra i giocatori vicini allo svincolo è quello di Edinson Cavani (33) che però ha richieste d’ingaggio fuori portata. Dal PSG si svincolerà anche Choupo-Moting (31) che in attacco ricopre ogni ruolo e che alla Lazio era stato proposto anni fa, quando giocava nel Mainz. Dal Marsiglia invece può liberarsi Isaac Lihadji (18), ala destra, seconda punta, ha già collezionato due presenze con la prima squadra. In Francia se ne parla un gran bene e assicurano che sul ragazzo ci sia mezza Europa. Altro giovane in rampa di lancio è Moussa Sylla (20), in scadenza col Monaco, nazionale francese U-20. Il club del Principato l’ha messo da parte proprio per il mancato rinnovo, ha giocato 34 partite con il Monaco, può muoversi da centravanti e da esterno offensivo e può diventare un’occasione interessante. In Bundesliga, occhio a Mario Gotze (28) che non sta rinnovando col BVB. Tare calcisticamente ha sempre avuto un debole per un giocatore d’immenso talento e chissà che non possa pensarci.Nella stagione 19-20, fin qui, Gotze aveva messo insieme 19 presenze e tre gol in tutte le competizioni. Meno invitanti sembrano i profili di Solomon Kalou (35) e Vedad Ibisevic (36). In Spagna pochi nomi di rilievo: dall’Espanyol può liberarsi il cinese Lei Wu (28) 38 presenze, sette gol e due assist in questa stagione. È un esterno offensivo, ma può giocare anche da seconda punta. Nel Siviglia, invece, a scadenza c’è Nolito (33) che, però, sembra ormai aver dato il meglio. Nel Granada sta facendo bene Alvaro Vadillo (26), ala estrosa che però sarebbe incollocabile nel 3-5-2 di Inzaghi. Più invitante il panorama in Premier. Di Olivier Giroud (34) s’è detto e ridetto. Il francese piace alla Lazio, ma in questo momento l’interesse s’è un po’ raffreddato. Non che sia tramontata l’ipotesi. Anzi. Ma i biancocelesti si stanno guardando intorno e negli ultimi giorni è spuntato pure il nome di Pedro (33) che rispetto a Giroud ha un anno in meno. Lo spagnolo è una seconda punta di livello assoluto, sarebbe un vice Correa di gran lusso. Forse più adatto come profilo per completare l’attacco laziale. Discorso simile per Ryan Fraser (26), che però è più esterno che seconda punta. Lo scozzese è in scadenza con il Bournemouth e su di lui ci sono Liverpool e Man.United. Nelle Cherries si libera anche Jordon Ibe (25) che però sembra finito in una spirale negativa dalla quale fatica a uscire. Nel Chelsea si libera anche Willian (32), ma il brasiliano chiede un ingaggio da almeno otto milioni a stagione. Non sembra (più) un profilo da Lazio, invece, Shane Long (34) che è in scadenza con il Southampton. 

Pubblicato il 01-04 alle 12.00