Calciomercato Lazio: l'Inter pensa a Radu, ma Stefan...

L'Inter starebbe pensando di regalare Stefan Radu a Simone Inzaghi, ma il difensore vorrebbe prima parlare con la Lazio e con Sarri...
13.06.2021 07:30 di Antoniomaria Pietoso Twitter:    vedi letture
Fonte: Antoniomaria Pietoso/Alessandro Zapulla - Lalaziosiamonoi.it
Calciomercato Lazio: l'Inter pensa a Radu, ma Stefan...

CALCIOMERCATO LAZIO - L'Inter pensa a Stefan Radu. Il club nerazzurro vorrebbe regalare uno dei suoi fedelissimi a Simone Inzaghi sfruttando anche il contratto in scadenza. Gianluca Di Marzio ha detto in diretta a Sky Calciomercato: "Piero Ausilio era all'Olimpico dove Stefan Radu ha fatto il record di presenze con la Lazio. Radu è un'idea concreta per l'Inter come vice Bastoni, un giocatore esperto da mettere alle spalle di un giovane. Gioca nel centro sinistra ed è un fedelissimo di Inzaghi. Il difensore è in scadenza con la Lazio e ci sono contatti seri e concreti, con l'Inter che sta valutando la sua posizione. Un giocatore affidabile sia in campo che nello spogliatoio visto l'arrivo di Simone Inzaghi".

LA POSIZIONE DI RADU - L'Inter ha intavolato i rapporti con l'entourage del calciatore che avevano parlato con la Lazio qualche settimana fa. I biancocelesti avevano proposto un annuale, ma Stefan aveva chiesto un biennale. L'addio di Inzaghi e il passaggio alla difesa a 4 di Sarri potrebbe essere un deterrente negativo per Radu che, però, si sente laziale e vorrebbe proseguire la sua avventura con l'aquila sul petto fino al termine della carriera. Il numero 26 biancoceleste è rientrato oggi dalla Romania dove ha trascorso qualche giorno di vacanza continuando però a lavorare e ad allenarsi. Prima di sentire qualsiasi altra proposta, però, Radu vorrebbe parlare con la Lazio e con Sarri. E' convinto di poter dire ancora la sua a prescindere dal ruolo o dal modulo. Insomma l'Inter c'è, ma può aspettare perché la sua priorità resta la Lazio. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Pubblicato il 12/06 alle 00.35