Calciomercato Lazio, vice Maximiano: un italiano in pole, ma Strakosha...

04.07.2022 15:03 di Alessandro Vittori Twitter:    vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Calciomercato Lazio, vice Maximiano: un italiano in pole, ma Strakosha...
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it

Luis Maximiano è sempre più vicino alla Lazio. La svolta di ieri ha fatto balzare in primo piano la candidatura del portiere classe '99 del Granada, che ha superato Marco Carnesecchi e Guglielmo Vicario. L'entrata del portoghese implicherebbe anche una strategia chiara per il ruolo di secondo: sarebbe un conoscitore della Serie A, estremamente affidabile se chiamato in causa. Secondo quanto raccolto dalla nostra redazione i preferiti di Maurizio Sarri sono (nell'ordine) Ivan Provedel e Pietro Terracciano, con Thomas Strakosha che rimane sempre libero.

PROVEDEL E TERRACCIANO - In assoluto Ivan Provedel è in pole position per affiancare Maximiano. Il classe '94 ha un altro anno di contratto con lo Spezia e la Lazio sarebbe disposta a trattare con il club ligure. Provedel ambisce a fare il primo, ma la stima di Sarri e l'opportunità di giocarsi le sue chances in Europa League rappresentano uno sprone importante. L'alternativa è Pietro Terracciano che ha un altro anno di contratto con la Fiorentina. Per il tecnico sarebbe una buona alternativa, ma la società biancoceleste in questo caso non sarebbe propensa a un esborso per il cartellino. Il classe '90 a Firenze è la riserva del neo arrivato dall'Atalanta Pierluigi Gollini.

STRAKOSHA - Sullo sfondo rimane sempre Thomas Strakosha, che è ancora libero di accasarsi da svincolato. Nei giorni scorsi il suo nome era circolato in chiave Lazio, ma non ci sono conferme in merito. Sarri non impazzisce per lui e anche per la società un ritorno di Thomas sarebbe più costoso per quanto riguarda l'ingaggio rispetto a Provedel e Terracciano. Un vantaggio si avrebbe nella compilazione della lista Serie A visto che Strakosha è frutto del settore giovanile della Lazio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.