Lazio, Luis Alberto racconta il suo periodo di forma e grida: "Andiamo in Champions!"

10.10.2019 06:45 di Leonardo Giovannetti Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Lazio, Luis Alberto racconta il suo periodo di forma e grida: "Andiamo in Champions!"

È uno dei 4 tenori, un top player biancoceleste: Luis Alberto. Lo spagnolo è sempre più indispensabile nell’economia di gioco della Lazio, e lo ha dimostrato in questo avvio di campionato. Come riporta la consueta rassegna stampa di Radiosei, il centrocampista si è raccontato a cuore aperto. Ha ribadito l’obiettivo della Lazio, innanzitutto: “Non siamo stupidi, è inutile nascondersi. La Lazio è una bella squadra e l’obiettivo è arrivare in Champions”. Triste il ricordo di due anni fa, quando l’Inter strappò all’ultimo respiro il quarto posto ai biancocelesti. Lo scorso anno, a detta dello spagnolo, la squadra non è proprio stata all’altezza. La fiducia però c’è: la Lazio rimane una squadra competitiva, anche perché non ha perso giocatori importanti. Dopo aver sottolineato con piacere il momento che sta vivendo, fresco di convocazione con la Spagna, Luis Alberto ha ribadito l’ottimo stato di forma che sta contraddistinguendo questo periodo. Una pubalgia, confessa, lo ha frenato la scorsa stagione: ora è tutto passato. Il rammarico per i punti persi, in questo avvio di campionato, il numero 10 lo esterna senza freni: i 20 minuti con la Spal, gli sprechi contro una Roma dominata, il cinismo mancato a San Siro, il rigore sbagliato a Bologna. Si crea tanto, si segna poco: questo il leitmotiv del discorso di Luis Alberto. La posizione in campo, però, è quella che più esalta le sue caratteristiche: tutto passa per i suoi piedi. Ha più libertà, più possibilità di creare gioco. Lo spagnolo dichiara apertamente di esserne contento. D’altronde, confessa, è quello che vuole Inzaghi: pretende che il numero 10 sia protagonista e che la squadra giri intorno a lui. La fiducia, quindi, è totale. E l’autostima del giocatore è schizzata alle stelle. E sul mercato? Luis Alberto non ha problemi a dirlo: il Siviglia non ha mai presentato alcuna offerta. Considera la città spagnola come casa sua, quando ne parla c’è chi fraintende. Una cosa è sicura: alla Lazio sta bene, se ne andrà solamente quando il club deciderà di venderlo. I tifosi possono tirare un sospiro di sollievo: il numero 10 c'è, con la testa e con il cuore.

LAZIO, IL PROGRAMMA DEI BIANCOCELESTI

LAZIO, LE PAROLE DI IMMOBILE

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOMEPAGE

Pubblicato il 09-10 alle 08.30