Serie A, terminato il vertice con Figc e medici: chiesta la modifica di tre punti

È appena terminato il vertice tra Figc, Lega SerieA e i medici del calcio per discutere del protocollo per la ripresa degli allenamenti di squadra.
15.05.2020 14:15 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Serie A, terminato il vertice con Figc e medici: chiesta la modifica di tre punti

Si è concluso il vertice tra la Figc, la Lega Serie A e i medici del calcio per discutere del protocollo per la ripresa degli allenamenti di squadra. Come riporta Sport Mediaset, i club hanno comunicato ufficialmente alla Federazione che il documento è inapplicabile, chiedendone la modifica almeno in tre punti: la questione della quarantena di squadra in caso di positività di un calciatore, la modalità del ritiro precampionato e la responsabilità del medico sociale. Il numero uno della Federcalcio Gravina è pronto a contattare il ministro dello Sport Spadafora, per sottoporgli i dubbi delle società. 

I DUBBI - Già nella giornata di ieri, d'altronde, era emerso un fronte di squadre che giudicavano il protocollo difficile da applicare. Innanzitutto per questioni logistiche, poiché non tutti i club avrebbero gli spazi necessari per affrontare le due settimane di ritiro blindato con le regole imposte dal Cts. A questi problemi, poi, vanno aggiunti i dubbi relativi alle due settimane di quarantena forzata per tutto il gruppo, in caso di giocatore positivo al Covid-19. Il documento era stato presentato dalla Figc al Governo e poi modificato dal Cts. Una volta accettate le linee guida, era arrivato il via libera di Spadafora e Speranza. Dopo le ultime, la strada che conduce alla ripresa del campionato si riempie di nuovi ostacoli. 

Lazio, ecco il nuovo muro a Formello: si illuminerà con lo scudetto - FOTO

Ripresa calcio, Serie A al lavoro sul protocollo. Il 18 o il 19 l'incontro con Conte

TORNA ALLA HOMEPAGE