Tardelli: "Se non si può ripartire lo Scudetto non va assegnato"

04.04.2020 14:15 di Leonardo Giovannetti Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Tardelli: "Se non si può ripartire lo Scudetto non va assegnato"

Il futuro del campionato è incerto, il mondo del calcio continua a lavorare per programmare la ripresa. Ai microfoni di Calciomercato.com ha detto la sua Tardelli: "Il calcio deve riprendere quando le condizioni generali sanitarie del Paese lo permetteranno. Non solo, questo è un discorso che va coordinato a livello europeo e in contemporanea. Niente play off, ma meritocrazia. E se poi non sarà possibile un ritorno in maniera regolare, facciamola finita e non si dia lo scudetto a nessuno. Proprio come durante la guerra mondiale. E noi siamo in guerra, oggi. Stipendi calciatori? Argomento spinoso che richiede una grande consapevolezza e buon senso anche civico. L’imposizione forzata non mi pare una soluzione ragionevole. Semmai dovrebbero essere gli stessi calciatori ad autotassarsi su iniziativa propria e collegiale per far sentire la propria vicinanza in maniera concreta ai tifosi e alle persone che soffrono”.