Champions League, ipotesi Superlega al bivio: le Leghe nazionali si oppongono, ma i top club...

06.05.2019 09:42 di Federico Marchetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Pietro Mazzara
Champions League, ipotesi Superlega al bivio: le Leghe nazionali si oppongono, ma i top club...

Per il futuro della Champions League sono giorni, se non decisivi, quantomeno indicativi. Come riporta l'odierna rassegna stampa a cura di Radiosei, mercoledì la Uefa ospiterà a Nyon l'Eca e le Leghe europee per discutere del futuro della massima competizione del vecchio continente dopo il triennio 2021-2024, in cui è già previsto l'inserimento di una Europa League 2 con 32 partecipanti. Uefa e Leghe vorrebbero proseguire su questa strada, ma l'Eca non è d'accordo: in sostegno delle volontà dei grandi club, l'ipotesi portata avanti dall'Associazione dei Club Europei è quella di una Superlega inizialmente sempre a 32 squadre, suddivise però in gironi non più da quattro ma da otto. Con una prima fase perciò composta da 14 giornate di andata e ritorno e con play off finali, i quali secondo l'Eca dovrebbero essere giocati nei weekend, spostando quindi i tornei nazionali al mercoledì. Inoltre, si vorrebbe la certezza del diritto per alcune grandi squadre di parteciparvi a prescindere dal loro andamento in campionato. Una soluzione ovviamente osteggiata dalle Leghe nazionali, che vedrebbero la loro importanza ridotta al minimo e si riuniranno dunque oggi e domani a Madrid per adottare delle contromisure. A mancare alla riunione tra i club italiani dovrebbero essere Juventus, Inter, Milan e, sorprendentemente, Roma, tutt'altro che sicura di poter essere inclusa nel discorso Superlega.