Serie A, si attendono decisioni su allenamenti e partite: traguardo lontano

19.05.2020 08:16 di Francesco Bizzarri Twitter:    Vedi letture
Fonte: Francesco Bizzarri - Lalaziosiamonoi.it
Serie A, si attendono decisioni su allenamenti e partite: traguardo lontano

Niente allenamenti in gruppo, il via libera definitivo, forse, potrebbe esserci nelle prossime ore. Senza un protocollo approvato dal Cts, la questione rimane bloccata. L’ultima versione modificata dalla Lega (no ai ritiri, nuova norma sulla quarantena e più tamponi) aspetta. Ad oggi vanno avanti gli allenamenti collettivi. Niente partite e contrasti, così è praticamente impossibile pensare ad una ripresa del campionato. La data del 13 giugno, ipotizzata come quella ‘zero’ per ricominciare, già non esiste più. Il motivo? Semplicemente perché il dpcm è valido sino al 14 giugno compreso e prevede “la sospensione degli eventi e delle competizioni sportive in ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici e privati”. Tradotto: possibile ripresa dal 15. La data, fanno filtrare dalla Figc, potrebbe essere modificata. Ma ad oggi tutto fermo anche su questo fronte. Senza dimenticare la gestione della quarantena, la situazione più dura. Il Governo qui non cede. Insomma, la questione rimane in alto mare, troppi nodi ancora da sciogliere. Questa dovrebbe essere la settimana decisiva per decidere le sorti del calcio italiano. Si doveva iniziare con gli allenamenti in gruppo, cosa che non è accaduta. Si continua a lavorare sulle scrivanie tra burocrazia e soluzioni. I giocatori intanto si allenano e aspettano. Anche psicologicamente, vivere questa incertezza sul futuro del proprio lavoro, è dura.

CALCIOMERCATO LAZIO, KUMBULLA APRE

LAZIO, IL REPORT DELLA GIORNATA A FORMELLO

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME PAGE